18 marzo 2021
ore 23:43
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
4 minuti, 29 secondi
 Per tutti
Cronaca meteo Italia
Cronaca meteo Italia

SITUAZIONE. Aria fredda in discesa dalle latitudini artiche continua ad affluire verso il Mediterraneo, dove sta generando una circolazione di bassa pressione che si colloca ad ovest dell'Italia. Da essa si diparte un sistema frontale che interessa le isole maggiori e la Calabria con instabilità in aumento e alcuni rovesci, mentre l'aria fredda che scende da nord impatta sul versante adriatico provocando fenomeni sparsi con nevicate a quote molto basse, fin sulla fascia subappenninica e a tratti sulla costa, anche in forma di graupel o neve tonda durante i fenomeni più intensi tra Romagna e Marche.

ROVESCI DI NEVE SULL'ENTROTERRA LIGURE DI LEVANTE. Alle spalle di La Spezia, in alta Val di Vara, la neve cade in forma di rovescio nel corso del pomeriggio sulle alture di Varese Ligure, imbiancando. 

NEVE A BASSA QUOTA NEL TERAMANO. Anche in Abruzzo i rovesci di neve si sono abbassati notevolmente di quota e nel pomeriggio raggiungono la pedemontana appenninica del teramano con fiocchi che si spingono fin verso quota 400m.

CALABRIA, NEVICA FINO A 600M. Nel Cosentino la neve è scesa fino a 600m di quota con fiocchi che hanno fatto la loro comparsa sull'Autostrada del Mediterraneo tra Cosenza-Falerna, nei pressi del valico di Piano Lago, tra Cosenza e Falerna.

LIGURIA, PIOGGIA MISTA A NEVE A GENOVA. Si è spinta addirittura fin verso la costa genovese la neve nel primo pomeriggio di oggi, senza accumulo al suolo ma mista a pioggia durante i fenomeni più intensi sospinti dall'entroterra verso il mare, con temperatura in calo ma sempre sopra lo zero.

FIOCCHI FINO A 200M SULLA PEDEMONTANA VENETA. Fiocchi di neve fino a quote molto basse nei rovesci più intensi hanno raggiunto anche la pedemontana veneta fino a quote praticamente di pianura. E' quanto sta accadendo a Cornedo Vicentino in Valle dell'Agno, fino a 200m di quota.


NEVE FINO A 400M SUL VERONESE. I rovesci che si sono formati sulla fascia prealpina stanno assumendo carattere nevoso a quote basse fin sul settore veneto. In Val d'Illasi, nel Veronese, i fiocchi sono scesi fino a 400m di quota all'ora di pranzo, imbiancando Badia Calavena. Contemporaneamente proseguono intanto i rovesci di neve in Lombardia nella pedemontana bergamasca, fin verso quote pianeggianti.

NEVE A BASSA QUOTA AL NORD, FIOCCHI IN LOMBARDIA E LIGURIA. L'aria decisamente instabile sta producendo i suoi effetti anche su parte delle regioni settentrionali, con rovesci di neve segnalati sulla fascia prealpina lombarda e fiocchi che si spingono anche in pianura sull'area pedemontana del Meratese, nonostante temperature positive anche di 5/7°C. Rovesci in corso a fine mattinata anche sulla pedemontana veneta. Anche in Liguria si stanno generando rovesci soprattutto sull'area di Genova e La Spezia che assumono carattere nevoso a quote basse sull'entroterra. Addirittura qualche fiocco misto a pioggia segnalato fin sul Genovese.

Caprino Bergamasco
Caprino Bergamasco
Mercato Saraceno (FC)
Mercato Saraceno (FC)

TEMPORALI SULLA COSTA MARCHIGIANA. Nuclei instabili sospinti da correnti nordorientali attraversano l'Adriatico centrale e raggiungono le coste marchigiane, dove sono in atto alcuni rovesci  tratti temporaleschi, in particolare dall'Anconetano verso sud.

NEVE IN CALABRIA SULLA SILA. Non solo la dorsale adriatica, ma anche i rilievi della Sila sono alle prese con l'instabilità e il freddo nel corso del mattino di oggi, giovedì, tanto che sulla Sila nevica a partire dagli 800/900m. Quota neve un po' più elevata sull'Aspromonte, dai 1000/1200m.

Belsito (CS)
Belsito (CS)

NEVE A BASSA QUOTA SU ROMAGNA, MARCHE E ABRUZZO. Sulla Romagna nevica già a partire dai 200/300m di quota o con fiocchi che a tratti si spingono anche più in basso rivestendo il suolo con uno strato di quasi 5cm di neve sui prati circostanti. Neve anche sul versante toscano dell'Appennino tra Casentino e Pratomagno, dai 300/400m. Alle prese con rovesci di neve le zone interne di Marche e Abruzzo dai 300/500m, a tratti più in basso sull'Urbinate.

ROVESCI SULLE ISOLE. Il fronte mediterraneo interessa le isole maggiori, in particolare la Sicilia, con piogge e rovesci che fino ad ora hanno interessato soprattutto il Palermitano, ma qualche goccia si è spinta fin verso la bassa Calabria.

METEO PROSSIME ORE. Nel corso del pomeriggio e almeno nella prima serata sono attesi numerosi rovesci al Centrosud e sulle Isole Maggiori, anche a sfondo temporalesco. I fenomeni tuttavia saranno distribuiti in modo estremamente caotico e irregolare, non diffusi, con possibilità anche di locali grandinate. Vi saranno pertanto diverse aree che rimarranno all'asciutto con anche spazi assolati, mentre a pochi km di distanza potrà formarsi il rovescio in modo improvviso. Da segnalare anche la neve che potrà cadere in genere dai 300-600m al Centro, a quote lievemente superiori al Sud, ma tuttavia durante i rovesci più intensi la neve potrà spingersi anche più in basso, o in alternativa con fenomeni di graupel o neve tonda. Precipitazioni meno frequenti al Nord, ma pur presenti in particolare su Prealpi, alte pianure, Liguria, Piemonte sud-occidentale e Triveneto, anche qui nevosi a quote collinari. Per maggiori dettagli consultate la sezione meteo Italia. Per la previsione per venerdì clicca qui.

Meteo Italia prossime ore
Meteo Italia prossime ore

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati