26 settembre 2022
ore 23:51
di Federico Brescia
tempo di lettura
4 minuti, 18 secondi
 Per tutti
Maltempo sull'Italia, criticità e allagamenti
Maltempo sull'Italia, criticità e allagamenti

AGGIORNAMENTO ORE 17. INSISTONO LE PIOGGE AL CENTRO-SUD. Non accennano a diminuire le piogge e i rovesci sulle regioni centro-meridionali nel pomeriggio di oggi. fenomeni sparsi interessano il centro Italia, con gli accumuli pluviometrici più importanti sul basso Lazio, dove si raggiungono i 100mm. Fenomeni più estesi sulle regioni meridionali, compresa la Sicilia centro-orientale, con il basso Salernitano e il Potentino che superano abbondantemente i 100mm, mentre i rovesci hanno coinvolto anche il Salento.

AGGIORNAMENTO ORE 16,45. SEGNALATO TORNADO NEL VITERBESE. Nel primo pomeriggio un possibile tornado è stato avvistato e fotografato nel Viterbese, a Ischia di Castro, anche se non si hanno notizie di danni particolari perché il fenomeno ha coinvolto un'area di aperta campagna.

AGGIORNAMENTO ORE 15,15. TEMPORALI SUL FRIULI VG. Nel corso del pomeriggio temporali si stanno formando ed intensificando anche su parte del Friuli VG, in particolare sul tarvisiano, dove risultano anche di forte intensità, seppur poco estesi. Qualche temporale più isolato si sta formando in queste ore anche sulle Prealpi lombardo-venete.

AGGIORNAMENTO ORE 13,50. LIGURIA, FORTE TEMPORALE SUL SAVONESE. Intorno all'ora di pranzo un forte temporale si è sviluppato in Liguria sul Savonese. Ad Albisola caduti 70mm in poco più di un'ora, con rovesci intensi accompagnati da forti raffiche di vento. Già intorno alle ore 13,30 tuttavia il temporale sull'area di Savona si è decisamente attenuato, mentre risulta in intensificazione un altro temporale sull'entroterra genovese.

AGGIORNAMENTO ORE 12,50. INSISTE IL MALTEMPO DAL BASSO LAZIO VERSO SUD. Tutta la mattinata è stata contraddistinta da piogge battenti e rovesci anche temporaleschi che hanno insistito dal basso Lazio verso sud sulle aree peninsulari, ad esclusione solo del basso Salento e della Calabria ionica. Gli accumuli pluviometrici più rilevanti sono stati registrati nel basso Salernitano, ben oltre i 100mm a Sapri, dove si sono avuti allagamenti. Coinvolta anche la Sicilia, anche se nel corso del mattino i fenomeni si sono attenuati a partire dai settori occidentali, dove ad inizio giornata si sono verificati allagamenti. Ora è il settore orientale dell'isola quello alle prese con i rovesci più intensi.

AGGIORNAMENTO ORE 11,10. ALLAGAMENTI NEL SALERNITANO. Le abbondanti precipitazioni delle ultime ore hanno provocato allagamenti nel basso Salernitano, in particolare nella zona di Sapri. Ripercussioni sul traffico segnalate a Villammare nel sottopasso ferroviario. Allagamenti inoltre in Piazza San Giovanni (Sapri) e nelle vie adiacenti. 'Nella notte piogge intense e vento forte hanno causato una serie di problematiche ad Agropoli, concentrate in particolare in località Madonna del Carmine e via Piano delle Pere con alberi divelti, detriti in strada, movimenti franosi e altre situazioni di disagio' (Fonte Salerno Today).

Nei seguenti video la situazione ad Agropoli (SA):

Foto di Pierfrancesco Giordano
Foto di Pierfrancesco Giordano

AGGIORNAMENTO ORE 10,45. SOSPESA CIRCOLAZIONE FERROVIARIA POTENZA EBOLI. A causa del maltempo che imperversa sulla zona è stata sospesa la circolazione ferroviaria tra Potenza ed Eboli sulla linea Battipaglia-Potenza-Metaponto-Taranto. Nel Salernitano gli accumuli pluviometrici hanno superato i 50mm, con punte anche superiori.

AGGIORNAMENTO ORE 8. MALTEMPO SICILIA, ALLAGAMENTI E DISAGI DA TRAPANI A RAGUSA - Un forte temporale staziona da un paio d'ore sull'estrema area occidentale della Sicilia causando enormi disagi. Le strade sono diventate in poco tempo dei fiumi come testimoniano questi video.

Continua la fase di forte maltempo su gran parte d'Italia. L'autunno sul nostro Paese è iniziato in grande stile con ripetuti passaggi perturbati che hanno portato le tanto attese piogge. Certo, non saranno queste a risolvere il problema della siccità ma per lo meno l'acqua è tornata a bagnare l'arido terreno. Purtroppo però in alcune occasioni l'intensità della pioggia è stata eccessiva tanto da causare alluvioni o comunque criticità idrogeologiche. Disagi che si sono avuti anche con il passaggio di quest'ultima fase perturbata, in particolare al Centro. 

Questa mattina il tempo risulta ancora molto instabile al Centro-Sud dove troviamo rovesci e temporali anche intensi tra Campania meridionale, Basilicata e Puglia Centrale. Nuclei temporaleschi segnalati anche sulla Sicilia occidentale dove si registrano numerosi allagamenti, specie sul Trapanese e Ragusano. Piovaschi sulla Sardegna e sul Lazio. Va meglio altrove, in particolare al Nord dove abbiamo importanti schiarite ma non sono mancate le sorprese anche qui nelle ultime ore. Infatti un temporale nato da una temporaneo convergenza tra Libeccio e Tramontana ha colpito il Tigullio, nel Levante ligure, accumulando ben 30mm di pioggia nell'arco di 1 ora. 

Scendiamo nuovamente al Centro dove dalla mezzanotte ad ora spiccano i 57mm di Valentano e i 39mm di Orvieto, nel Viterbese. L'area più colpita però è quella della basso Tirreno tra Campania meridionale e Calabria. Qui gli accumuli pluviometrici superano i 100mm come nel caso di Sapri che ha toccato i 135mm. Tra 40 e 50mm nella zona di Altavilla Silentina, Roccadaspide e Roscigno. Più di 75mm a Trapani e 21mm a Modica, in provincia di Ragusa.  Nelle prossime ore il maltempo continuerà ad interessare in particolar modo le aree centro-meridionali del Paese.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati