14 gennaio 2018
ore 9:56
di Fabio Da Lio
 Per tutti


Il maltempo che ha investito il Nord nei giorni scorsi si è spostato verso le regioni meridionali, ma si allontanerà piuttosto rapidamente verso lo Ionio e la Grecia con il suo carico di piogge e temporali. L'Italia rimane tuttavia ancora esposta a un flusso di correnti nordatlantiche sempre piuttosto instabili, che tra giovedì e venerdì provocheranno la genesi di una nuova circolazione depressionaria in prossimità della Sardegna, in movimento verso SSE. 

METEO GIOVEDI' - Instabilità su regioni tirreniche, levante ligure e Isole Maggiori con nuove piogge e acquazzoni, anche qualche temporale più probabile lungo le coste di bassa Toscana, Lazio e Campania; deboli piogge o pioviggini tra Emilia e Valpadana centrale. Asciutto su Alpi, Adriatiche e settori ionici ma con nuvole frequenti di passaggio. 

METEO VENERDI' - Il maltempo si concentra al Sud con precipitazioni più intense sulle regioni ioniche ma anche sull'Abruzzo e i settori orientali sardi. Asciutto al Nord ma anche sul medio-alto versante tirrenico; qui le correnti ruoteranno da NE. 

TEMPERATURE - Dopo l'insolita mitezza dettata dallo Scirocco, i valori termici inizieranno gradualmente a calare a partire dall'arco alpino; nel weekend giungerà aria più fredda in quota dai Balcani, che investirà un po' tutto il Centronord.

Evoluzione prevista nei prossimi giorni
Evoluzione prevista nei prossimi giorni

Ulteriori dettagli previsionali nella sezione meteo Italia.

Articoli correlati

Scarica la nostra app ufficiale!

Commenti