27 maggio 2020
ore 21:32
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 38 secondi
 Per tutti
La capsula Crew Dragon di Space X
La capsula Crew Dragon di Space X

E' iniziato il conto alla rovescia per il lancio della capsula Crew Dragon di Space X che trasporterà due astronauti della Nasa, Doug Hurley e Bob Behnken, sulla ISS, la Stazione Spaziale Internazionale. Il lancio è atteso questa sera, mercoledì, alle 22,33 ora italiana e terminerà alle 17,30 del giorno successivo. Nel caso le condizioni meteo non dovessero essere sufficientemente buone è prevista una seconda finestra di lancio alle 19,22 (ora italiana) con aggancio della ISS il giorno dopo alle 14,20. Circa 20 minuti dopo (22,57) la navicella potrà essere visibile anche dall'Italia ad occhio nudo, veloce e luminosa.

Il razzo Falcon 9 decollerà dalla piattaforma 39A del Kennedy Space Center in Florida, la stessa dei lanci del Progetto Apollo. La missione avverrà per la prima volta in collaborazione con un'agenzia spaziale privata, la SpaceX di Elon Musk, che coglierà l'occasione per ottenere dalla NASA la certificazione per i voli con equipaggio da e verso la ISS.

Una volta in orbita il veicolo viaggerà alla velocità di 27000km/h e dopo 19 ore raggiungerà la ISS iniziando la fase di aggancio, detta docking. Poche ore più tardi inizieranno i programmi degli astronauti, insieme all'equipaggio di bordo, per effettuare esperimenti in assenza di gravità. Se la missione avverrà con successo SpaceX procederà con altre sei missioni verso la Iss. La prima di queste sarà 'Crew-1', entro la fine del 2020, finalizzata al trasporto di tre astronauti americani e di uno giapponese sulla ISS. Altri progetti più a lungo termine avranno invece come obiettivo Marte.

Potete seguire la diretta cliccando su questo link.

Per maggiori dettagli previsionali consultate l'apposita sezione meteo Italia

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati