14 novembre 2019
ore 15:04
di Manuel Mazzoleni
tempo di lettura
1 minuto, 16 secondi
 Per tutti

ALLARME INCENDI IN AUSTRALIA -Una lunga serie di incendi sta mettendo in ginocchio una vasta porzione dell'Australia orientale. Almeno un milione di ettari di terreno è andato in fumo negli stati orientali del New South Wales e del Queensland, minacciando i sobborghi di Sydney. Secondo le autorità locali la situazione ha raggiunto livelli catastrofici, complici le alte temperature, bassissime percentuali di umidità e forti venti. 

Migliaia sono i vigili del fuoco impegnati nelle operazioni di spegnimento, non solo australiani ma anche della Nuova Zelanda e dai Paesi vicini. In azione anche ben 150 aerei antiincendio, un'unità dell'esercito e migliaia di riservisti, per un richiamo obbligatorio senza precedenti. Dichiarato lo stato di emergenza in New South Wales, dove ieri sono rimaste chiuse quasi 600 scuole. Purtroppo, si stima che potrebbero passare anche mesi prima che i vigili del fuoco riescano a domare i 100 e passa incendi in atto, uno di oltre 150mila ettari; colpa dei forti venti ancora presenti e di temperature oltre i 30°C, sino a 8°C sopra le medie del periodo. Nello scorso fine settimana tre persone hanno perso la vita nel tentativo di fuggire alle fiamme in rapido avanzamento.

Ricordiamo che gli incendi sono all'ordine del giorno durante le estati australiane, ma l'intensità degli incendi di quest'anno e la loro precocità, hanno scatenato un dibattito politico acuta per l'impatto dei cambiamenti climatici e la vulnerabilità al fuoco dell'Australia.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati