21 settembre 2017
ore 15:15
di Edoardo Ferrara
 Per tutti

L'uragano Maria
L'uragano Maria

URAGANO MARIA DEVASTA PORTO RICO E DOMINICA - Come nelle attese Maria ha raggiunto e colpito duramente Porto Rico facendo landfall come uragano di categoria 4, con venti fino a 250km/h e piogge torrenziali che hanno causato danni e devastazione. Coinvolta dalla furia del ciclone anche parte della Repubblica dominicana e in particolare la parte orientale. Precipitazioni molto forti sono state registrate nell'isola portoricana: in particolare su tre stazioni nella parte sudoccidentale hanno registrato accumuli pluviometrici di oltre 1000mm in 24 ore, ma probabilmente ci sono stati problemi di taratura dovute alle piogge particolarmente violente e questi dati sono falsati. Porto Rico non sperimentava una ondata di maltempo tanto intensa dal lontano 1928, quando venne sconvolta da un uragano di categoria 5. 


Maria come detto ha provocato danni enormi all'isola, lasciando al buio praticamente quasi tutti i 3,4 milioni di residenti. Colpite anche le Isole Vergini, in particolare St Croix e St Thomas: Maria è uno degli uragani con il costo economico più elevato per queste Isole, tanto che se la gioca con l'uragano Hugo del 1989 e Irma di due settimane fa. Le violente mareggiate hanno inondato i settori costieri con onde fino a 1 metro e mezzo trascinate nelle aree prospicienti. 

MARIA, ULTIMI DATI E PREVISIONI, MASSIMA ALLERTA PER ISOLE TURKS E CAICOS  - Nel suo passaggio su Porto Rico, Maria ha perso lievemente potenza declassandosi a uragano di categoria 2 ma mantenendo la sua caratteristica struttura a spirale. L'uragano, riacquisterà forza probabilmente come categoria 3 o persino 4, e nella sua traiettoria verso Nordovest potrebbe colpire le Isole Turks e Caicos, dove l'allerta resta massima tra venerdì e sabato. Su queste zone sono infatti attese piogge fino a 200mm e venti fino a 150-160km/h. Nei giorni a seguire potrebbero venire lambite anche le Bahamas orientali, per poi piegare verso Nord in pieno Atlantico. Fortunatamente Maria dovrebbe mantenersi ben lontano dalle coste statunitensi della Carolina. ULTIMI DATI DI MARIA_ categoria 2, pressione 959hPa, venti fino a 180km/h, raffiche a 210km/h, evoluzione verso Nordovest a una velocità di circa 14km/h.

Ecco alcuni reportage foto e video dai social newtwork 





Ensemble di traiettorie previste per l'uragano Maria nei prossimi giorni e la situazione termica delle acque superficiali dell'Atlantico lungo il percorso previsto:

Media ensemble della traiettoria prevista dell'uragano Maria nei prossimi giorni
Media ensemble della traiettoria prevista dell'uragano Maria nei prossimi giorni

Situazione termica delle acque superficiali dell'Atlantico lungo il percorso previsto:
Situazione termica delle acque superficiali dell'Atlantico lungo il percorso previsto:

Articoli correlati

Scarica la nostra app ufficiale!

Commenti