13 giugno 2019
ore 20:50
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 9 secondi
 Per tutti

Il ciclone Vayu, di categoria 2, continua ad avvicinarsi alle coste dell'India nordoccidentale e si trova ora alle coordinate 20.5N 69.2E, ovvero a circa 100km dalla costa del Guyarat. Si sposta verso nordovest alla velocità di 5km/h ed è accompagnato da venti le cui raffiche raggiungono i 200km/h capaci di sollevare onde alte fino a 9 metri. Nel suo movimento verso nordovest è ormai probabile che navighi parallelamente alla costa senza mai toccarla ed effettuare un vero e proprio landfall, ma sarà lo stesso in grado di arrecare condizioni di forte maltempo sull'India nordoccidentale ed in particolare sul Guyarat.

Venti distruttivi, piogge e inondazioni infatti metteranno a dura prova questa parte dell'India, fino al confine con il Pakistan, zone non abituate a convivere con forti cicloni. Venti di tempesta e onde molto alte potranno inoltre provocare importanti mareggiate lungo la costa per tutta la giornata di giovedì e si teme per il Golfo di Khambhat, con la sua forma stretta ed allungata, che potrebbe amplificare il moto ondoso lungo la fascia costiera.

Nel frattempo circa 300 mila persone sono già state fatte evacuare dalle aree costiere verso quelle più interne. Si ricorda il ciclone del 1998, categoria 3, uno dei pochi che si manifestano in questa zona dell'India, che provocò più 10 mila persone disperse.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati