1 aprile 2024
ore 13:35
di Francesco Nucera
tempo di lettura
1 minuto, 39 secondi
 Per tutti
antartide
antartide

La Corrente Circumpolare Antartica è una delle correnti marine più importanti del mondo che circonda l'Antartide. Si tratta di una corrente oceanica che fluisce dall'ovest verso l'est fino a una profondità di circa 4.000 metri. Questa corrente svolge diversi ruoli cruciali nell'ecosistema marino globale, inclusi il trasporto di calore e di nutrienti, la regolazione del clima e l'influenza sulla biodiversità. Inoltre, la Corrente Circumpolare Antartica contribuisce anche a separare le acque più fredde dell'Antartide da quelle più calde delle regioni temperate, svolgendo un ruolo chiave nel mantenimento delle caratteristiche climatiche della Terra

Lo studio disponibile su Nature traccia le sue dinamiche negli ultimi 5 milioni di anni e illustra l'importanza della Corrente Circumpolare Antartica (ACC) nel sistema climatico terrestre, sottolineando il suo ruolo chiave nelle fluttuazioni climatiche passate. Durante periodi storici, la velocità dell'ACC variava in correlazione con le temperature globali: accelerava con il riscaldamento e rallentava nei periodi freddi. Questo modello di comportamento ha implicazioni significative per il contesto attuale di riscaldamento globale causato dall'uomo, suggerendo che potremmo aspettarci un'accelerazione dell'ACC. Tale accelerazione contribuisce alla perdita di ghiaccio in Antartide, con conseguente innalzamento del livello del mare e potenziale riduzione della capacità degli oceani di assorbire CO2. 

Gisela Winckler, una geochimica che ha guidato uno studio sul campo, descrive l'ACC come una componente critica del clima globale, implicando che i cambiamenti nella sua forza potrebbero avere vasti effetti ambientali. L'incremento dei venti sull'Oceano Australe negli ultimi decenni ha intensificato l'ACC, portando acque più calde verso le piattaforme di ghiaccio dell'Antartide e accelerando la perdita di ghiaccio, principalmente attraverso il processo di fusione dal basso piuttosto che dal riscaldamento dell'aria. Questo studio evidenzia una connessione diretta tra l'intensificazione dell'ACC e la rapida perdita di ghiaccio antartico, un fenomeno che minaccia di alterare significativamente il clima globale e i livelli del mare.



Seguici su Google News


Articoli correlati