13 maggio 2021
ore 12:40
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
51 secondi
 Per tutti
L'eruzione del vulcano Fagradalsfjall (Foto di @almannavarnir via Twitter)
L'eruzione del vulcano Fagradalsfjall (Foto di @almannavarnir via Twitter)

Il vulcano islandese Fagradalshraun, nei pressi di Reykjavík, nell'estremo ovest dell'isola, ha cominciato ad intensificare la propria attività eruttiva circa un mese fa, intorno alla metà di aprile e da allora si è assistito ad una serie di eruzioni più o meno intense, fino a quella odierna. Si tratta di quella più spettacolare, generata da una fenditura che giorno dopo giorno continua ad ampliarsi e, secondo le ultime rilevazioni, la fuoriuscita di lava è attualmente di 13 metri cubi al secondo.

L'eruzione di gas e lava ha attratto visitatori da tutto il mondo a seguire l'evento che continua ad intensificarsi, tanto che la fontana lavica raggiunge ora un'altezza di circa 450 metri, contro i circa 100 di aprile ed è visibile anche dalla capitale islandese. I turisti riescono ad avvicinarsi fino al limite del perimetro delineato per motivi di sicurezza nella valle di Geldingadalir, quella lungo cui scorre il magma che si stima provenga da una profondità di 17/20km.

Articoli correlati