Siamo Meteo ufficiale del giro d'Italia
SCOPRI IL GIRO
26 marzo 2023
ore 23:45
di Carlo Migliore
tempo di lettura
4 minuti, 18 secondi
 Per tutti

ORE 20 - IL FRONTE FREDDO ATTRAVERSA IL NORD ITALIA - Piogge e temporali, nel loro movimento verso est, stanno interessando molte regioni settentrionali, in primis le aree di pianura tra Emilia, Lombardia orientale e Triveneto, dove sono caduti fino a 15mm d'acqua. Accumuli simili si registrano anche sull'Appennino ligure tra Genova e La Spezia. Di fatto saltato il Piemonte, mentre i crinali più esposti valdostani hanno ricevuto un po' di neve dai 1400-1600m, così come le Alpi centro-orientali. Prime precipitazioni interessano inoltre la medio-alta Toscana. Sensibile calo termico al passaggio del fronte, con valori attuali attorno ai 10°C sulla Val Padana, mentre punte di 18-19°C resistono ancora tra Romagna e alte Marche. Ampie schiarite già si fanno strada sulle pianure tra Piemonte e Lombardia occidentale.

ORE 17 - PRIMI ROVESCI E TEMPORALI TRA LIGURIA, EMILIA E LOMBARDIA - Proprio mentre vi scriviamo il fronte freddo atteso nella seconda parte della giornata ha scavalcato le Alpi occidentali raccogliendo il contributo mite e umido in arrivo dal Mar Ligure. Si sono così formati i primi temporali che stanno interessando la Liguria centrale soprattutto il Genovese ma a tratti iniziano a manifestarsi anche tra l'Emilia occidentale soprattutto il Piacentino e la Lombardia centro orientale. Ovviamente è solo l'inizio dell'evoluzione prevista perché il grosso avverrà nelle prossime ore. Com'era dalle previsioni il Piemonte sta ricevendo pochissime piogge perché sottovento rispetto alle correnti principali in quota.

ORE 15 - DEBOLI PIOGGE TRA PIEMONTE E LOMBARDIA - La parte più attiva del fronte non ha ancora scavalcato le Alpi ma qualche debole pioggia inizia ad interessare il Nordovest e la Lombardia. Si tratta di fenomeni non significativi che non interessano nemmeno tutto il settore ma solo l'alto Piemonte, l'alta Lombardia e a tratti la costa ligure della provincia di Genova. Come accumuli non andiamo oltre i 2mm, punte di 10mm sono state registrare solo a ridosso delle Alpi e in Valle d'Aosta

ORE 12 - TEMPORALI VERSO LE ALPI, PRIME PIOGGE TRA ALTO PIEMONTE E VALLE D'AOSTA - Il fronte atlantico comincia a intensificarsi producendo i primi temporali, per il momento ancora sulla Francia e sulla Svizzera ma qualche piovasco riesce già ad entrare sull'Italia tra l'altro Piemonte e la Valle d'Aosta seppur con accumuli minimi, non oltre i 6mm. 

Imminente cambio della circolazione sull'Italia per l'arrivo di un'intensa perturbazione atlantica che sarà agganciata da un flusso di correnti artiche in discesa dal Mare del Nord. Nel corso della notte e nelle prime ore del mattino addensamenti irregolari hanno iniziato a interessare le zone alpine occidentali con i primi deboli fenomeni ma solo quando l'aria fredda avrà trascinato il minimo ancora sulla Francia verso le regioni settentrionali il fronte scavalcherà le Alpi e i fenomeni tenderanno ad intensificarsi assumendo anche carattere di temporale. Ciò avverrà a iniziare dal pomeriggio e verso sera ma non su tutto il Nord. I fenomeni saranno fugaci al Nordovest mentre assumeranno carattere più intenso tra la Liguria centro orientale, la Lombardia, l'Emilia Romagna e il Triveneto dove è plausibile che assieme ai temporali si verifichino anche delle grandinate. L'instabilità coinvolgerà gradualmente anche le regioni centrali ma inizialmente solo l'alta Toscana e a fine giornata il Lazio, l'Umbria e le Marche. Il Sud resterà in attesa di un guasto che arriverà solo nella giornata di domani. Dal punto di vista termico, per il momento non avremo una grande diminuzione soprattutto nei valori massimi, anzi al Sud le temperature saliranno ulteriormente sfiorando la soglia dei 25°C. Il freddo associato alle correnti artiche arriverà sull'Italia solo tra lunedì e martedì. Particolare attenzione andrà rivolta ai venti che soffieranno forti. Ma ora vediamo un dettaglio per le prossime ore sull'Italia: 

METEO PROSSIME ORE: Nord, primi deboli fenomeni sulle Alpi occidentali e occasionali sulla Liguria, ampie aperture altrove. Nel corso del pomeriggio e verso sera rapida intensificazione dell'Instabilità su centro est Liguria, Lombardia, Triveneto ed Emilia Romagna con rovesci e temporali, questi ultimi più probabili verso sera e localmente associati anche a delle grandinate. Qualche fugace piovasco transiterà anche sul Piemonte e il ponente ligure ma sarà seguito da ampie schiarite già nell'arco del pomeriggio. Centro, deboli piogge sull'alta Toscana con tendenza tra il pomeriggio e la sera a rovesci e temporali anche intensi in propagazione tra la sera e la notte anche a Umbria, Marche e alto Lazio dove la giornata sarà per lo più soleggiata. Sud, tempo soleggiato con qualche addensamento in arrivo su ovest Sardegna e Campania associato a qualche piovasco a fine giornata o in nottata. Temperature stabili nei valori massimi o in lieve aumento al Sud, in calo nei valori minimi al Nord. Venti forti tra Ovest e Sudovest con mari molto mossi, fino ad agitati i bacini occidentali.


Seguici su Google News


Articoli correlati