24 marzo 2024
ore 23:53
di Carlo Migliore
tempo di lettura
56 secondi
 Per tutti

La giornata di sabato 23 marzo 2024 è stata caratterizzata dalla discesa di un fronte di aria fredda dal nord Europa che ha portato molti temporali sulle regioni settentrionali, dalla Lombardia al Friuli. I temporali sono stati accompagnati da grandine di grosse dimensioni, un evento già di per se anomalo a inizio primavera ma nella zona del Carso costiero all'interno del territorio Sloveno il fenomeno ha assunto caratteri di eccezionalità paragonabili a quelli avutisi il 18 novembre del 1995. La società Meteorologica Alpino-Adriatica riferisce di accumuli di grandine al suolo fino a 5cm spiegabili solo con la convezione forzata da un mare Adriatico troppo caldo, con una temperatura superficiale fino a +4°C superiore alla norma. Questo surplus energetico ha conferito alle cellule temporalesche maggiore violenza incentivando i moti verticali interni ai cumulonembi. Da qui la grandine abbondante che è rimasta sulle strade fino a stamattina. Eventi del genere non sono rari in autunno quando il mare Adriatico è ancora caldo per il precedente periodo estivo ma se capitano alla fine dell'inverno, l'anomalia è ben più marcata.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati