12 febbraio 2024
ore 23:45
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 58 secondi
 Per tutti
Cronaca meteo Italia
Cronaca meteo Italia

AGGIORNAMENTO ORE 15,45. MIGLIORA LA SITUAZIONE NEL SALERNITANO, MA DOMANI SCUOLE CHIUSE. Si sono ormai esaurite le precipitazioni sul Cilento, dopo le abbondanti piogge delle ultime ore. Ma i recenti allagamenti hanno lasciato il segno, tanto che le scuole rimarranno chiuse anche nella giornata di martedì a Nocera Inferiore, oltre che a Ravello, nella costiera amalfitana.

AGGIORNAMENTO ORE 14. MAREA IN AUMENTO SULLA LAGUNA VENETA. Come nelle previsioni è salito in tarda mattinata il livello della marea sulla Laguna Veneta, fino a 85cm intorno alla ore 12. La marea è ora in calo, ma già dalle primissime ore di domani è atteso un nuovo picco, fino a 110cm alle ore 00,50.

 

AGGIORNAMENTO ORE 12. CALABRIA, OLTRE 45MM SUL COSENTINO. Continua a piovere in Calabria, soprattutto sul versante tirrenico. Sul Cosentino gli accumuli pluviometrici hanno ormai superato i 45mm, mentre si raggiungono i 20mm sul Catanzarese.

SITUAZIONE ORE 8. Correnti instabili di origine atlantica continuano ad affluire sull'Italia determinando condizioni di instabilità al Nordest e su buona parte del Centro-Sud, con piogge e rovesci anche temporaleschi. E' in miglioramento la situazione al Nordovest, dove prevalgono ormai ampie schiarite, anche se nel corso delle prossime ore tutte le regioni settentrionali andranno verso una stabilizzazione del tempo.

ULTIME PIOGGE AL NORDEST. Si attardano le ultime piogge tra Veneto orientale e Friuli VG con fenomeni che stanno interessando soprattutto l'area di Udine. Qui gli accumuli pluviometrici raggiungono i 25mm, mentre i fenomeni sono in attenuazione sul Veneto occidentale.

ROVESCI SUL CENTRO ITALIA, NEVE IN APPENNINO. Nella notte i fenomeni hanno interessato soprattutto le zone interne del versante tirrenico e l'Umbria, anche se con intensità debole o al più moderata. Più asciutto invece il versante adriatico. Sulle zone appenniniche si sono avute ancora deboli nevicate nella notte, mediamente dai 1300/1500m.

FORTE INSTABILITA' SUL BASSO TIRRENO, NEVE SULL'APPENNINO MERIDIONALE. Le aree tirreniche meridionali sono quelle interessate dalle condizioni più instabili. Si segnalano rovesci e temporali soprattutto tra Campania e alta Calabria, ma più deboli anche sulla Sicilia sudorientale. Nella giornata di ieri, domenica, sul Cilento si sono avuti forti precipitazioni che hanno causato allagamenti estesi su strade e campi e residenti in molti casi non si sono trovati impossibilitati ad uscire di casa. Nella mattinata di oggi il clou dei fenomeni si è spostato sul Cosentino. Si rilievi appenninici è tornata la neve, a partire dai 1300m sui monti della Sila e del Pollino.

METEO PROSSIME ORE. Al Nord ultime piogge su Veneto orientale e basso Friuli VG, in esaurimento dal pomeriggio con schiarite in avanzamento da ovest. Altrove prevalgono già condizioni di bel tempo, pur con banchi di nebbia su tratti della Val Padana, in dissolvimento, e velature in transito da ovest nel pomeriggio. Al Centro ancora instabile su Toscana interna, Umbria e Marche interne, localmente anche tra Lazio e Abruzzo interni, con qualche pioggia o rovescio, comunque in attenuazione in serata. Maggiori aperture sui restanti settori. Limite neve sui 1300/1500m. Al Sud piogge e temporali tra bassa Campania, Calabria, specie tirrenica, e nordest Sicilia entro sera. Nel corso della giornata però fenomeni in graduale attenuazione sulle zone peninsulari. Maggiori aperture sul versante adriatico. In Sardegna qualche pioggia al mattino sulle zone meridionali, in miglioramento. Ventilazione moderata o tesa da ovest-nordovest. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia

Meteo lunedì 12 febbraio
Meteo lunedì 12 febbraio


Segui 3BMeteo su Fecebook


Articoli correlati