10 agosto 2018
ore 17:00
di Lorenzo Badellino
 Per tutti

Fronte temporalesco transitato sul Nord Italia
Fronte temporalesco transitato sul Nord Italia

AGGIORNAMENTO ORE 17

Nel pomeriggio diversi temporali si sono formati lungo la dorsale appenninica, a tratti anche di forte intensità. Innanzitutto sulle Marche, con accumuli pluviometrici che in poche ora hanno superato i 20mm sul Maceratese, con frequenti sconfinamenti alla costa. Proprio a Macerata, a causa del forte temporale, alcuni calcinacci si sono staccati dalla facciata della cinquecentesca casa Ulissi, fortunatamente senza conseguenze per i passanti.

Immagine satellitare del pomeriggio
Immagine satellitare del pomeriggio

Altri temporali hanno coinvolto le zone interne dell'Abruzzo, in particolare sul Teramano, anche in questo caso con fenomeni sconfinati alla costa. Temporali inoltre su Molise interno, Frusinate, alta Puglia interna, dorsale campana e calabro-lucana, nonché in Sardegna sul Nuorese interno.

Cieli minacciosi in Abruzzo, a Morro d'Oro
Cieli minacciosi in Abruzzo, a Morro d'Oro

Fotosegnalazione di Ripabottoni
Fotosegnalazione di Ripabottoni

Più contenuta oggi l'attività temporalesca al Nord, con soltanto qualche focolaio limitato prevalentemente al settore orientale.

AGGIORNAMENTO ORE 8,30

Il parziale cedimento dell'alta pressione ha permesso il passaggio di un rapido fronte tra il pomeriggio di giovedì e la notte su venerdì sul Nord Italia. I primi fenomeni si sono attivati al Nordovest, con piogge e temporali che non hanno risparmiato nemmeno la costa ligure di Ponente e si sono gradualmente estesi verso est coinvolgendo un po' tutte le regioni. I primi disagi sono giunti nel tardo pomeriggio nel basso Piemonte, a causa di un violento temporale nell'Astigiano che ha provocato una rapida piena del fiume Belbo, oltre a colate di fango sulle strade, per accumuli pluviometrici anche superiori a 100mm in un'ora.


Poi il fulcro del maltempo ha raggiunto l'Emilia Romagna coinvolgendo soprattutto le zone lungo il Po ma anche il bolognese. Forti temporali si sono scaricati sul Ferrarese in serata, con downburst nella zone di Cento, grandine e diversi allagamenti.


Diffusi temporali hanno interessato anche la Lombardia, Veneto e Trentino, solo dalla mezzanotte accumulati quasi 50mm di pioggia nel Lecchese.

PROSSIME ORE. Il fronte si allontana verso levante, ma al suo seguito è attesa una nuova formazione di temporali pomeridiani qua e là su parte d'Italia, in particolare in prossimità delle zone alpine con locali sconfinamenti alla Pianura Padana centro-orientale. Temporali diurni attesi anche sulla dorsale appenninica, specie laziale-abruzzese, campano-lucano e Daunia. Possibili temporali infine sulle zone interne delle isole, specie sarde. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia.


Per le previsioni grafiche clicca qui

Articoli correlati

Scarica la nostra app ufficiale!

Commenti