29 gennaio 2020
ore 20:40
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 30 secondi
 Per tutti

VORTICE TRA ISLANDA E NORVEGIA. Se alle basse latitudini europee l'alta pressione è artefice della stasi atmosferica con tempo stabile su praticamente tutto il comparto mediterraneo, al di sopra del suo perimetro superiore la circolazione si fa estremamente dinamica. A dettar legge è un vasto vortice di bassa pressione che colloca il suo centro tra l'Islanda e la Norvegia ed è alimentato da aria fredda di matrice groenlandese.

FREDDO E NEVE IN PIANURA SUL CENTRO-EST EUROPA. Dal suo centro si dipartono più sistemi perturbati che raggiungono il Continente e determinano tempo spesso instabile e perturbato dalla Francia alla Russia, coinvolgendo anche la Scandinavia. Maltempo dunque su Francia orientale e Germania dove però le temperature non sono ancora sufficientemente basse da favorire nevicate fino in pianura. Condizioni termiche che invece si verificano in Polonia, dove le precipitazioni avvengono con temperature intorno a zero gradi a quote pianeggianti ed assumono carattere nevoso imbiancando Varsavia. Situazione analoga su Repubbliche Baltiche, Bielorussia ed Ucraina con neve anche in pianura, spingendosi al comparto settentrionale balcanico con bufere e temporali di neve che hanno recentemente coinvolto l'Ungheria.

CLIMA GLACIALE SULL'ALTA RUSSIA. Freddo, veneto e neve a tratti sulle Isole Shetland, ma soprattutto sull'alta Scandinavia, dove le correnti artiche favoriscono nevicate con temperature fino a -10/-12°C in Lapponia. Clima addirittura glaciale sulla Penisola di Kola, nell'alta Russia, dove la colonnina scende fino a -30°C.

Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.

Precipitazioni previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati