10 settembre 2020
ore 23:48
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 57 secondi
 Per tutti
Immagine di archivio
Immagine di archivio

AGGIORNAMENTO ORE 20.20: la forte perturbazione che ha interessato la Sardegna nelle ultime ore si arcua attorno al suo baricentro del VORTICE MEDITERRANEO e si porta col suo carico di piogge e temporali verso il Tirreno. Piogge e rovesci impegnano ora la Sardegna settentrionale mentre una attenuazione dei fenomeni sta interessando la zona di Cagliari coinvolta da nubifragi che hanno scaricato fino a 100mm di pioggia. Il tempo sulla Sardegna continuerà ad essere instabile. sul resto d'Italia si segnala un aumento della instabilità al Centro, specie su Appennino e tra Lazio ed Abruzzo.Temporali anche nelle aree interne della Sicilia

AGGIORNAMENTO ORE 17. SARDEGNA, IL MALTEMPO SI SPOSTA A NORD - Dopo 100mm di pioggia caduti solo oggi nel capoluogo e raffiche di vento fino a 100km/h il fronte temporalesco progredisce verso nord e concede una tregua sul Cagliaritano, dove subentrano parziali schiarite. Piogge e temporali stanno impegnando il settore centro-settentrionale dell'isola, con gli accumuli pluviometrici che sfiorano i 40mm sul Nuorese.

QUALCHE ROVESCIO SU SICILIA E ZONE PENINSULARI - Nel frattempo la parte più avanzata del fronte ha innescato un po' di instabilità anche sulle zone peninsulari, con alcuni rovesci al Nordovest e temporali sulla dorsale appenninica centrale tra Lazio ed Abruzzo. Si segnala qualche temporale infine sulle zone interne della Sicilia.

AGGIORNAMENTO ORE 15,15. VIOLENTO NUBIFRAGIO A CAGLIARI, MALTEMPO ANCHE SULLA COSTA OVEST - Un vero e proprio nubifragio si sta scaricando sul Cagliaritano, dove piove incessantemente da questa mattina e gli accumuli pluviometrici solo parziali superano già gli 80mm. Anche nel centro della città si registrano allagamenti in scantinati e strade, traffico paralizzato. A Capoterra è tracimato in più punti il Rio San Girolamo, allagando le strade e lasciando a terra numerosi detriti. A Cagliari tutti i parchi e cimiteri sono stati chiusi in via precauzionale.

Intanto i fenomeni hanno agguantato anche le aree occidentali della regioni, con una certa insistenza. Piogge intense e temporali abbracciano tutto il settore compreso tra l'Iglesiente e il Sassarese, oltre alle adiacenti zone interne.

AGGIORNAMENTO ORE 12. ALLAGAMENTI NEL CAGLIARITANO - Continua a risalire verso nord lungo la Sardegna il nucleo temporalesco che ha raggiunto le zone meridionali dell'isola da inizio mattinata, dopo aver provocato allagamenti nel centro di Cagliari e in altre aree limitrofe (Capoterra), dove in alcune decine di minuti gli accumuli pluviometrici hanno raggiunto quasi i 40mm. In mattinata la situazione è andata migliorando, poiché la cella temporalesca si è spostata più a nord ed interessa ora il versante orientale dell'isola.

AGGIORNAMENTO ORE 10,30. SARDEGNA - La perturbazione pilotata dal vortice in avvicinamento dalle Baleari ha raggiunto le aree più occidentali italiane a partire dalla Sardegna, dove già nella notte si sono avuti temporali anche di forte intensità e un nuovo impulso temporalesco ha agguantato in mattinata l'isola a cominciare dalle zone meridionali. Gli accumuli pluviometrici dalla mezzanotte raggiungono i 30mm sul Cagliaritano, dove si sono scaricati fenomeni intensi con una vera e propria tempesta di fulmini che ha illuminato i cieli della zona intorno alle 2 di notte.

ALTO TIRRENO - Un altro fronte più avanzato verso nord, che fa capo allo stesso vortice di bassa pressione, sta risalendo la Corsica ed il Tirreno puntando le coste toscane, con i primi fenomeni che iniziano a bagnare l'Isola d'Elba.








Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati