20 marzo 2024
ore 12:27
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 1 secondo
 Per tutti
Immagine di archivio
Immagine di archivio

L'equinozio di primavera avviene oggi, mercoledì 20 marzo, proprio mentre negli stati nordorientali degli USA è in atto un vero e proprio colpo di coda dell'inverno. Correnti gelide canadesi, dopo aver attraversato i Grandi Laghi, hanno raggiunto nelle ultime ore le zone interne degli stati di New York e Pennsylvania, dando luogo a diffuse nevicate. Si tratta del cosiddetto Lake Effect Snow, che si genera quando correnti molto fredde di origine canadese affluiscono sul territorio statunitense dopo essersi arricchite di umidità sulla superficie dei Grandi Laghi e scaricano sul loro versante orientale nevicate, accompagnate da sostenute raffiche di vento.



Nelle prossime ore un ulteriore impulso di aria gelida canadese irromperà sull'estremo Nordest statunitense, innescando forti rovesci di neve anche su stati come Vermont, New Hampshire, Maine e Massachusetts. E non è finita, poiché giovedì un nuovo e ancora più intenso impulso gelido proveniente dal Canada irromperà sul nord degli USA, più ad ovest del primo, dando luogo a nevicate e bufere sugli stati di Minnesota e Wisconsin. La città di Minneapolis potrebbe venire ricoperta da uno strato anche di 15cm di neve fresca, il secondo giorno di primavera.



Segui 3BMeteo su TikTok


Articoli correlati