29 novembre 2022
ore 23:53
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
4 minuti, 17 secondi
 Per tutti
Cronaca meteo Italia
Cronaca meteo Italia

AGGIORNAMENTO ORE 16. CONTINUA A NEVICARE SULLE ALPI OCCIDENTALI. Seppur debolmente proseguono le nevicate su Piemonte e Valle d'Aosta a quote superiori a 700/900m. Scarsi gli accumuli di neve fresca, intorno a 5/10cm, punte di 15cm a 2000m di quota sulla zona del Gran Paradiso.

AGGIORNAMENTO ORE 14,30. SARDEGNA, QUATTRO TROMBE MARINE SUL SASSARESE. Una tromba marina è stata avvistata poco al largo di Badesi, in Sardegna, sulla costa sassarese. Altre tre trombe marine sono state successivamente avvistate in vicinanza, davanti alle coste di Valledoria e dell'Isola Rossa. Il fenomeno è legato all'instabilità temporalesca che ha raggiunto in mattinata il versante occidentale dell'isola e che si è successivamente spostato verso l'interno.

AGGIORNAMENTO ORE 14. SICILIA, NEVE DAI 1400M. Anche in Sicilia la neve ha fatto la sua comparsa in mattinata cadendo oltre i 1400m sui rilievi orientali. Sull'Etna a 2000m di quota gli accumuli oscillano intorno a 5/10cm.

Neve Rifugio Sapienza (Foto di Alessandro Fardella)
Neve Rifugio Sapienza (Foto di Alessandro Fardella)
Neve Rifugio Sapienza (Foto di Alessandro Fardella)
Neve Rifugio Sapienza (Foto di Alessandro Fardella)
Neve Rifugio Sapienza (Foto di Alessandro Fardella)
Neve Rifugio Sapienza (Foto di Alessandro Fardella)

AGGIORNAMENTO ORE 12,30. NEVE SULLE ALPI OCCIDENTALI. In mattinata la neve è caduta sulle Alpi occidentali tra Piemonte e Valle d'Aosta a partire dai 700/900m. A 1500m si registrano accumuli di circa 10cm sulle vallate meridionali della Valle d'Aosta.

Nel seguente video la situazione a Cogne (AO):

AGGIORNAMENTO ORE 12. ROVESCI E TEMPORALI SULLA SARDEGNA OCCIDENTALE. Sospinto da intense correnti di Maestrale un fronte sta raggiungendo le coste occidentali della Sardegna, dando luogo a rovesci e temporali dal Sassarese all'Iglesiente. Si sono invece attenuati i fenomeni di instabilità che in avvio di giornata interessavano le aree meridionali dell'isola.

AGGIORNAMENTO ORE 11. ROVESCI SULLA ROMAGNA, NEVE IN APPENNINO. Il ramo settentrionale della perturbazione sta interessando l'Emilia Romagna con piogge e rovesci che si fanno più intensi sulla costa riminese, dove gli accumuli pluviometrici vanno verso i 20mm. L'aria fredda che affluisce da nordest sta favorendo nevicate in Appennino già a partire dai 700m di quota.

Nel seguente video la situazione al Passo di Centocroci, al confine tra Liguria ed Emilia:

AGGIORNAMENTO ORE 8,30. Aria fredda che affluisce dall'Europa nordorientale verso il Mediterraneo centrale ha formato un vortice che si sta approfondendo intorno allo Stivale, in particolare a sud della Sicilia. Intorno al suo centro prendono vita una serie di impulsi instabili che interessano alcune delle nostre regioni con episodi di maltempo, anche intenso.

SICILIA TRA PIOGGE E TEMPORALI, NEVE DAI 1500M. Un impulso instabile sta coinvolgendo la Sicilia nelle prime ore della giornata con rovesci e temporali anche intensi sulle zone orientali e con accumuli pluviometrici che hanno già superato i 20mm sul Catanese e sul Messinese. L'aria fredda che affluisce verso il centro del vortice sta determinando un calo delle temperature e della quota neve, tanto che i fiocchi iniziano a imbiancare a partire dai 1500m e coinvolgono i monti Nebrodi e la zona etnea.

TEMPORALI IN SARDEGNA. Anche la Sardegna è interessata da condizioni marcatamente instabili, con piogge e temporali che impegnano soprattutto le aree meridionali e si segnalano accumuli pluviometrici di oltre 30mm sul Cagliaritano.

PIOGGE E ROVESCI SU EMILIA, TOSCANA E MARCHE. Un altro impulso instabile che si snoda dal centro del vortice sta agendo più a nord e coinvolgendo parte del Nord Italia. Ne conseguono piogge e rovesci sparsi sull'Emilia Romagna con fenomeni che risultano più intensi tra Riminese e Ravennate. Sulle zone appenniniche nevica già a partire dai 700/800m, seppur senza accumuli di rilievo. Lo stesso impulso instabile è causa di alcune 0iogge in Toscana e sulle Marche, anche se di intensità molto debole.

FIOCCHI SULLE ALPI. Anche le zone alpine sono interessate da deboli nevicate con fiocchi a partire dai 700/800m, anche se si tratta di fenomeni generalmente deboli con accumuli che non raggiungono i 5cm a 1500m di quota.

METEO PROSSIME ORE. Giornata nuvolosa al Nord con piogge in prevalenza deboli, un po' più frequenti al mattino su ovest Piemonte, Lombardia, Emilia e Triveneto, seppur in generale attenuazione nel corso della giornata. Deboli nevicate  sulle Alpi dai 700/1000m, sull'Appennino fino a 600/800m. Sulle regioni centrali nubi sparse e irregolari, più compatte al mattino su alta Toscana e regioni adriatiche, anche con qualche piovasco sulle zone interne e coste marchigiane e fiocchi di neve sull'Appennino dagli 800m. Entro sera nubi in generale intensificazione, specie sul versante adriatico con qualche pioggia su Marche e Abruzzo costiero. Al Sud instabile già al mattino in Sicilia con piogge e temporali anche forti, specie sul versante ionico dove potranno verificarsi allagamenti. Fenomeni in estensione in giornata alla Calabria ionica, dove diverranno a tratti intensi entro sera. Altrove variabilità, con qualche pioggia sulla Puglia e maggiori aperture in Campania. In Sardegna instabilità in aumento con piogge e rovesci anche temporaleschi tra il pomeriggio e la sera, specie sulle zone centro-settentrionali. Temperature in calo. Venti tesi orientali, forti da nordovest su Mar di Sardegna e canali delle isole.

Meteo prossime ore
Meteo prossime ore

Seguici su Google News


Articoli correlati