3 dicembre 2022
ore 23:55
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 51 secondi
 Per tutti
Immagine di archivio
Immagine di archivio

AGGIORNAMENTO ORE 17:30. BUFERE DI NEVE SOPRA I 1300M SULL'APPENNINO LIGURE DI LEVANTE. Nell'immagine il prato della Cipolla a 1585m, 1 ora fa circa. 

Prato della Cipolla (GE), 1585m
Prato della Cipolla (GE), 1585m

AGGIORNAMENTO ORE 17. PIEMONTE, SUL VERBANO 40CM DI NEVE. Si sono intensificate nel corso del pomeriggio le nevicate sui rilievi alpini del Verbano e sul versante piemontese del Monte Rosa lo spessore di neve fresca raggiunge i 40cm a 2000m di quota. Intanto continua a nevicare in valle d'Aosta, dove il manto fresco raggiunge i 30cm a 2000m di quota nelle valli del Gran Paradiso così come su quelle del Monte Rosa. Ma è sulle valli cuneesi che si registrano le nevicate più intense, con circa 60cm a 1500m.

AGGIORNAMENTO ORE 15,45. ALPI LIGURI E MARITTIME VERSO I 60CM. Nevica abbondantemente sulle Alpi Marittime e su quelle Liguri e ora lo spessore di neve fresca raggiunge i 55cm a 1400m sull'entroterra savonese, supera i 40cm invece sulle valli cuneesi meridionali.

NEVE SULLE ALPI ORIENTALI. Nevica, seppur debolmente, anche sulle Alpi orientali tra Veneto, Trentino e Friuli, con limite delle nevicate che oscilla intorno a quota 1200m.

AGGIORNAMENTO ORE 13,50. NEVE A BASSA QUOTA. Contemporaneamente la neve cade fino a quote collinari, imbiancando le Langhe e l'entroterra ligure fin verso quota 600m. Nevica copiosamente sulla A6 Torino Savona nel tratto appenninico, fiocchi segnalati in mattinata fino a Mondovì. Nevica inoltre su tutto l'arco alpino occidentale con oltre 40cm su località come Artesina e Prato Nevoso, circa 20cm a Limone Piemonte, 20/30cm oltre i 2000m su Canavese e vallate meridionali della Valle d'Aosta.

AGGIORNAMENTO ORE 10,45. NEVICA ABBONDANTEMENTE SUI RILIEVI DEL NORDOVEST. Continua a nevicare al Nordovest in questa mattinata di sabato, con i fiocchi che cadono generosi su Alpi Liguri e Marittime già a partire dai 600m. Gli accumuli di neve fresca sono nell'ordine dei 40cm a 1500m sulle valli cuneesi, ma anche mezzo metro e oltre sui rilievi al confine tra Imperia e Savona.

AGGIORNAMENTO ORE 9,30. Una perturbazione pilotata da un'ampia area di bassa pressione sull'Europa centro-occidentale sta interessando buona parte d'Italia con piogge e temporali e fenomeni che sulle zone di montagna assumono carattere nevoso, non solo al Nord Italia ma anche sull'Appennino. Le basse temperature permettono alla neve di cadere a quote collinari al Nord, già a partire dai 600m su tratti delle regioni di Nordovest.

NEVE TRA PIEMONTE E LIGURIA SULLA A6 TORINO SAVONA. La neve cade a quote basse al Nordovest, con i fiocchi che già da inizio giornata imbiancano il tratto appenninico dell'autostrada A6 Torino Savona, iniziando ad imbiancare già da Niella Tanaro salendo dal versante piemontese.

OLTRE 30CM SULLE ALPI MARITTIME. Le nevicate più intense stanno interessando le Alpi Marittime, con accumuli che a 1700m superano già i 30cm sulle valli cuneesi. Nevica ma meno intensamente sulle valli torinesi, dove a parità di quota si registrano circa 10cm di neve fresca. Situazione simile in Valle d'Aosta, con circa 10cm a 1500m sui settori meridionali.

Nel seguente video la situazione a Cogne (AO):

FIOCCHI SULL'APPENNINO CENTRO-SETTENTRIONALE. Sull'Appennino settentrionale nevica debolmente a partire dai 900m sul settore occidentale, a quote superiori procedendo verso est. Limite neve intorno a quota 1600m tra Lazio e Abruzzo.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati