18 giugno 2020
ore 23:48
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
3 minuti, 6 secondi
 Per tutti
Immagine di archivio
Immagine di archivio

AGGIORNAMENTO ORE 17.30: nel corso delle ultime ore una nuova linea di temporali si è sviluppata tra il Piemonte e la Lombardia. La zona interessata dai fenomeni è quella compresa tra le Province di Torino, Asti, Vercelli, Novara, Milano, Monza e Como. Ancora una volta i temporali più intensi si stanno abbattendo sul Novarese tra Novara città e Galliate e sono accompagnati da locali grandinate. Temporali forti anche a Malvaglio nel Milanese, a Saronno e Seregno. Un altro nucleo temporalesco sta interessando la provincia di Ferrara e più a nordest diversi temporali agiscono tra Veneto e Friuli, in particolare sulle province di Treviso e Udine. Su quest'ultimo settore gli accumuli più abbondanti con punte di 60mm a Gemona. La rimonta dell'anticiclone ha invece scongiurato fenomeni importanti al Centro ed al Sud. Qualche temporale isolato ha interessato l'Appennino tra Lazio e Abruzzo e localmente anche in Molise con accumuli fino a 20mm ma si stanno già tutti dissolvendo. Per quanto riguarda le temperature della giornata, si segnalano valori generalmente in linea col periodo sull'Italia salvo qualche leggero scarto positivo sulle Isole Maggiori, le interne marchigiane e il settore centro orientale della Pianura Padana. La città più calda di oggi è stata Ferrara con 30°C, quella più fresca Catanzaro con 22°C.

AGGIORNAMENTO ORE 16,20. TEMPORALI AL NORD. Fioriscono i temporali diurni su parte del Nord Italia, in particolare su Alpi occidentali, Prealpi lombardo-venete e Friuli VG. Si tratta per il momento di fenomeni isolati, ma che in alcuni casi riescono ad interessare le aree di pianura tra bassa Lombardia ed Emilia occidentale con coinvolgimento di Lodigiano e Piacentino. Fenomeni un po' più consistenti e continui impegnano però il Verbano, dove i rovesci hanno accumulato in alcune decine di minuti quasi 15mm.

QUALCHE FENOMENO SULL'APPENNINO CENTRALE. L'instabilità diurna sta prendendo piede anche lungo parte della dorsale appenninica, in particolare sul settore laziale interno e su quello abruzzese dove si sono attivati alcuni rovesci temporaleschi.

AGGIORNAMENTO ORE 9. Al momento la situazione in Italia è ancora tutto sommato tranquilla, vista l'attuale assenza di fenomeni. Una certa nuvolosità tuttavia interessa alcune zone interne e non solo, seppur a livello nazionale siano le schiarite di gran lunga a prevalere. Gli addensamenti nuvolosi più importanti interessano l'entroterra ligure e la dorsale appenninica dell'alta Toscana, mentre altri si stanno formando in prossimità dei rilievi alpini, ma al momento nessun fenomeno è segnalato. Un po' di nubi iniziano a prendere forma lungo la dorsale appenninica centro-meridionale, ma anche in questo caso del tutto sterili. Ma attenzione, perché dalle ore diurne gli annuvolamenti inizieranno a divenire sempre più importanti in prossimità delle zone montuose e sfoceranno in frequenti temporali, prevalentemente al Nord. Vediamo nel dettaglio l'evoluzione previste per la seconda parte della giornata, quella maggiormente soggetta all'instabilità di oggi:

METEO. Al Nord instabilità in intensificazione dal pomeriggio sulle zone alpine con formazione di rovesci e temporali in propagazione verso buona parte della pianura piemontese e all'alta Val Padana, localmente di forte intensità. Più asciutto sulle aree costiere e sull'Emilia Romagna. Al Centro variabilità dal pomeriggio con annuvolamenti in formazione lungo l'Appennino con qualche rovescio tra i settori meridionali umbri e marchigiani e sul Reatino, in esaurimento in serata. Al Sud abbastanza soleggiato, ma dal pomeriggio qualche annuvolamento in formazione lungo l'Appennino e sulle zone interne del Salento, senza fenomeni di rilievo. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia. Per la tendenza per il weekend clicca qui.

Meteo italia prossime ore
Meteo italia prossime ore

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati