11 settembre 2021
ore 23:47
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
4 minuti, 16 secondi
 Per tutti
Cronaca meteo Italia
Cronaca meteo Italia

GRANDINE E DANNI NEL CATANESE. L'ondata di maltempo che sta colpendo la Sicilia si è particolarmente avvertita nel Catanese, dove i temporali sono stati accompagnati da violente grandinate con nubifragi. Ne sono conseguiti allagamenti di molte strade, nonostante il comune avesse provveduto a ripulire i numerosi tombini dalla cenere vulcanica e dai rifiuti.

OLTRE 60MM DI PIOGGIA SU SICILIA E CALABRIA. Mentre un fronte temporalesco si sta allontanando da ovest ad est al largo dello Ionio, un altro agisce sul basso Tirreno e ha raggiunto la Sicilia attraversandola in gran parte dei suoi settori da nordovest a sudest. I temporali hanno mollato la presa nel pomeriggio sul litorale settentrionale, ma si sono inoltrati concentrandosi sul Messinese interno e sul Catanese orientale, con nubifragi, allagamenti e accumuli pluviometrici fino a 60mm. Anche la Calabria sta venendo interessata da forti rovesci anche temporaleschi, con accumuli pluviometrici di oltre 60mm sul Crotonese.

SICILIA ATTRAVERSATA DA VIOLENTI TEMPORALI. Dal basso Tirreno hanno raggiunto il versante settentrionale della Sicilia forti rovesci temporaleschi che stanno impegnando a fine mattinata la costa palermitana e quella messinese, con coinvolgimento anche delle aree immediatamente interne. Contemporaneamente altri temporali stanno interessando il settore orientale dell'isola, dal Catanese, al Siracusano e al Ragusano, con fenomeni sia sulle zone interne che su alcune aree costiere.

TEMPORALI SI INTENSIFICANO IN BASILICATA. Nel corso del mattino l'instabilità è andata intensificandosi anche in Basilicata, ormai del tutto raggiunta dall'area instabile provenuta dal basso Tirreno. Sul Metapontino gli accumuli pluviometrici hanno già superato i 25mm.

FORTI TEMPORALI SULLE EOLIE. Il nucleo temporalesco che insiste sul basso Tirreno sta transitando al largo delle coste settentrionali della Sicilia e dà luogo a fenomeni molto violenti in mare aperto. alcuni di questi riescono a raggiungere le Eolie, in particolare Alicudi, Filicudi e Salina.

SITUAZIONE. Una saccatura di bassa pressione provenuta dal basso Tirreno sta transitando sulle nostre regioni meridionali e dando luogo a condizioni di forte instabilità, con temporali anche violenti con colpi di vento. Si sposterà lentamente verso est dando luogo ad una giornata molto instabile sull'estremo Sud Italia, mentre sulle altre regioni le condizioni sono più stabili, grazie alla presenza di un campo di alta pressione in espansione dal Mediterraneo occidentale. Fa eccezione la coda di un fronte atlantico in scorrimento a latitudini più settentrionali che provoca addensamenti su parte del Nord Italia, con qualche debole pioggia in transito sulla Val Padana centrale.

TROMBA D'ARIA VENERDÌ SERA A PANTELLERIA, DUE VITTIME. E' di ieri sera la tragica notizia della tromba d'aria che dal mare a nordest dell'isola ha investito Pantelleria sollevando alcune automobili in transito e scaraventandole nelle vicinanze. Il bilancio è di due vittime e nove feriti, quattro dei quali in modo grave.

INSISTONO I TEMPORALI IN SICILIA. La linea temporalesca che ieri ha coinvolto la Sardegna si è portata oggi verso est trasportata dalla saccatura di bassa pressione sul basso Tirreno ed ha raggiunto la Sicilia, dando luogo a temporali sparsi nella notte che si sono concentrati soprattutto sulle aree settentrionali. Si segnalano accumuli pluviometrici di oltre 40mm su Trapanese e Messinese.

L'INSTABILITA' RAGGIUNGE CALABRIA E BASILICATA. La parte più avanzata del fronte temporalesco ha raggiunto la Calabria dando luogo a diffusi rovesci e temporali che nella notte sono risultati più intensi sul Cosentino, dove si registrano accumuli pluviometrici di oltre 30mm. Rovesci e qualche temporale si sono estesi anche al Metapontino. 

Nel seguente video la situazione a Riace:

QUALCHE PIOGGIA IN LOMBARDIA. Per cause del tutto diverse il tempo ha subito un lieve deterioramento anche su parte del Nord Italia. Si tratta della coda di un fronte atlantico in scorrimento sull'Europa centrale che con il suo ramo più meridionale si è spinta a sud delle Alpi, dando luogo a qualche debole pioggia sparsa nella sera/notte in Piemonte e al primo mattino sulla pianura lombarda.

METEO PROSSIME ORE. Piogge e temporali già in mattinata su Cilento, Basilicata, Calabria e nord Sicilia, in ulteriore intensificazione col passare delle ore tendenti a divenire molto forti in giornata sul versante ionico, specie su quello della Calabria, con grandinate, locali nubifragi e colpi di vento. Fenomeni più deboli invece su alta Campania, basso Lazio, Basilicata settentrionale, sud della Sicilia, Sardegna e dorsale appenninica settentrionale al pomeriggio, occasionali su Abruzzo interno ed alta Puglia, in generale attenuazione in serata. Tempo più stabile e anticiclonico sul resto d'Italia con cieli poco nuvolosi o velati, salvo un po' di variabilità sulle zone alpine centro-orientali con qualche rovescio dal pomeriggio più probabile su Alpi Retiche e Alto Adige. Temperature in lieve aumento al Centro-Nord, in calo nei massimi al Sud. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia. Per la previsione per domenica clicca qui.

Meteo Italia sabato
Meteo Italia sabato

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati