21 agosto 2019
ore 21:50
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
55 secondi
 Per tutti

Le prime fiamme sono divampate sabato 17 agosto sull'isola di Gran Canaria, dall'area dell città di Tejeda e si sono rapidamente propagate ad una vasta porzione boschiva divenendo sempre più minacciose. Tanto che le autorità sono state costrette a far evacuare quasi 10 mila persone dal primo giorno fino ad oggi e sono ormai stati devastati 10 mila ettari di vegetazione, come si può evincere dalle immagini del satellite Sentinel 2 del programma europeo Copernicus, gestito dall'Agenzia Spaziale Europea (Esa) e dalla Commissione Europea.

Ma di recente il clima secco e ventoso che sta impegnando in questi giorni le Canarie ha innescato nuovi incendi anche a Tenerife, la più grande delle isole dell'Arcipelago spagnolo, situato di fronte alla costa atlantica del Marocco meridionale. 


Ci sono alcuni termini meteorologi non chiari o che non conosci? Consulta il nostro GLOSSARIO

Per tutti i dettagli del tempo atteso nei prossimi giorni in Italia consulta la sezione meteo Italia

Consulta la nostra sezione TERREMOTI

Consulta la situazione in tempo reale attraverso le misure del satellite geostazionario 

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati