12 febbraio 2019
ore 14:46
di Andrea Vuolo
tempo di lettura
39 secondi
 Per tutti

Una vera e propria invasione di massa di orsi polari è in atto nell'arcipelago russo di Novaja Zemlja, nell'estremo nord della Russia. Secondo gli amministratori locali pare che la causa sia la rapida fusione della banchisa artica a causa delle anomale temperature registrate negli ultimi mesi su queste zone. 

Il sindaco della cittadina di Belushja Guba, principale centro abitato di Novaja Zemlja, conferma che in questo territorio sono stati avvistati - nelle ultime settimane - ben 52 orsi, tanto che la gente è spaventata e ha paura di uscire di casa. Per la stampa russa, con lo stato di emergenza in atto, gli amministratori locali potrebbero prendere drastiche decisioni, compresi gli abbattimenti, nonostante gli orsi polari siano ormai a rischio estinzione. 

 

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati