29 giugno 2017
ore 10:18
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 29 secondi
 Per tutti

Mentre il Nord è alle prese con il maltempo al Sud correnti calde che si innalzano da Algeria, Tunisia e Libia provocano condizioni di caldo intenso, accompagnate da bel tempo e clima secco. In più ci si mettono le raffiche di vento a complicare le cose, alimentando alcuni incendi in Sicilia e Calabria. Nella giornata di mercoledì la colonnina ha superato i 40°C in Sicilia, ma il culmine del caldo è atteso per venerdì.

43°C IN SICILIA. Nel pomeriggio di mercoledì la colonnina di mercurio ha raggiunto il valore massimo di ben 43°C in Sicilia, nella stazione di Catania Sigonella. Non sono state da meno altre località dell'isola ma anche della Calabria (40°C a Lamezia Terme). Per il resto si segnalano 39°C registrati a Pantelleria, 38°C a Palermo ma anche a in Sardegna, precisamente a Olbia.

INCENDI NEL VIBONESE E MESSINESE. Insieme al caldo e al vento secco alcuni incendi sono divampati in Calabria nel Vibonese, sfiorando alcune case nella località di Dasà, dove gli abitanti hanno passato una notte di paura, rimanendo anche al di fuori delle loro abitazioni. Incendi nella notte anche in Sicilia tra Rometta e Saponara, nel Messinese, dove sono in azione la Guardia Forestale e i Carabinieri.

VENERDI' L'APICE DEL CALDO. Rispetto a mercoledì la giornata di giovedì vedrà una temporanea attenuazione del caldo, per l'ingresso di correnti più occidentali che determineranno un calo termico soprattutto in Sardegna. Ma venerdì un nuovo richiamo delle correnti da sud farà impennare la colonnina su Sicilia e Calabria, con punte di 44°C in Sicilia nel Catanese, 40°C in Puglia nel Salento e nelle zone interne della Calabria.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati