24 agosto 2019
ore 18:41
di Manuel Mazzoleni
tempo di lettura
3 minuti, 18 secondi
 Per tutti

+83% DI INCENDI IN BRASILE RISPETTO AL 2018 - Continua a bruciare il "polmone verde" del nostro Pianeta. Gli incendi che stanno devastando vaste zone della foresta amazzonica, secondo il National Institute for Space Research (Inpe), nel solo Brasile sono aumentati all'incirca dell'83% rispetto al 2018. In questo primo otto mesi dell'anno sono infatti ben 73mila i roghi registrati in Brasile ( circa 39mila nella regione amazzonica), il più alto numero registrato dal 2013. Sempre, secondo le cifre dell'Inpe cinque sono gli Stati (di qui i primi 4 fanno parte della regione amazzonica) che hanno registrato un aumento maggiore del numero di incendi in Brasile dall'inizio dell'anno, rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso: Mato Grosso, in crescita del 260% rispetto al 2018; Rondônia, con il 198%; Pará, con il 188%; Acre, con 176%; e Rio de Janeiro, con il 173%. Se si prende come base solo il numero, il Mato Grosso ha avuto il maggior numero di incendi (13.641 incendi), che rappresentano il 19% del totale nazionale.

+145% DI INCENDI RISPETTO AL 2018 IN TUTTA AMAZZONIA- Analisi ancora più drammatica quella fatta da Martina Borghi di Greenpeace Italia. Secondo l'esperta dall'inizio dell'anno al 20 agosto il numero di incendi in tutta l'Amazzonia è aumentato del 145% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Stiamo parlando di una situazione oramai fuori controllo. Sempre secondo l'esperta l'Amazzonia ospita il 10% di tutte le specie animali e vegetali della Terra nonché 24 milioni di persone di 180 gruppi diversi. La perdite della foreste Amazzonica porterebbe a una riduzione fra il 17 e il 20% di risorse di acqua per il Pianeta nonché il circa il 20% della produzione di ossigeno della Terra.

GRAVI DANNI PER IL CLIMA MONDIALE, ACCORDI DI PARIGI A RISCHIO - Gli incendi di queste settimane stanno divorando la foresta e mettendo a rischio un milione di specie animali e vegetali a livello globale.Questo avrà un grosso impatto sul clima di tutto il mondo: gli incendi immettono in atmosfera grosse quantità di gas serra, mentre la deforestazione favorisce l'aumento della temperatura globale e il rischio di eventi meteorologici estremi. Non solo in America, ma anche in Europa, precisa Martina. Così facendo diventerà ancora più dura raggiungere gli accordi stipulati a Parigi, atti a mantenere il surriscaldamento globale sotto la soglia di +1.5°C. Oltre al clima purtroppo è in gioco anche la vita della foresta stessa.

QUANTA CO2 IMMESSA IN ATMOSFERA- Secondo il servizio di monitoraggio dell'atmosfera dell'Unione Europea - il Copernicus Atmosphere Monitoring Service (Cams) - gli incendi stanno rilasciando una grande quantità di anidride carbonica, pari a 228 megatonnellate: il dato più alto dal 2010. 

IN DISCUSSIONE LA POLITICA DI DEFORESTAZIONE - Ricordiamo che gli incendi di questo periodo spesso vengono appiccati da contadini che vogliono aumentare l'estensione dei terreni da coltivare, spesso con coltivazioni di soia. Sembra tuttavia che il governo brasiliano non si mobiliti alla difesa dell'Amazzonia che a quanto pare non è più un problema nazionale ma bensì interazionale. Sotto accusa quindi la politica di deforestazione del Brasile, che dal luglio 2018 a oggi è aumentata del 278%, incrementando il numero degli allevamenti e abbassando il prezzo della carne di cui cresce l'offerta.

QUANTA FORESTA BRUCIA E QUANTE NE ABBIAMO PERSA? A causa degli incendi e della politica di deforestazione l'Amazzonia brasiliana perde ogni minuto l'equivalente di oltre 3 campi da calcio. L'area monitorata a luglio attraverso i satelliti corrisponde a una superficie di 2.254 chilometri quadrati. Ciò equivale a oltre un terzo di tutto il volume disboscato negli ultimi 12 mesi, tra agosto 2018 e luglio 2019, in quel periodo il totale della deforestazione ha raggiunto i 6.833 chilometri quadrati. Dal 1970 a oggi sono andati persi circa 800.000 chilometri quadrati di foresta amazzonica. Si tratta di circa un quarto degli originari 4 milioni di chilometri quadrati di foresta. 

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati