4 ottobre 2017
ore 12:30
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 24 secondi
 Per tutti

La foresta di Gryfino, un piccolo centro nella Polonia occidentale quasi al confine con la Germania ha una particolarità che la rende unica,  circa 400 alberi tutti raccolti in un'area di una trentina di ettari, sono cresciuti curvi e la concavità di queste curve è rivolta verso Nord come in una sorta di inchino. La foresta storta, così è stata nominata, ha poco meno di 90 anni, si ipotizza che gli alberi siano stati piantanti nel 1930, ma perché sono cresciuti in quel modo? Chi o cosa ha deformato così i tronchi?

La foresta storta di Gryfino un posto unico al mondo
La foresta storta di Gryfino un posto unico al mondo

In realtà non si sa nulla di veramente certo, ci sono diverse ipotesi al riguardo che pescano nelle più diverse argomentazioni, dalle anomalie gravitazionali alle climatiche ambientali. Alcune anche molto fantasiose come quella di qualcuno che volendo evitare che ci si perdesse, avrebbe appositamente incurvato le piante nella direzione che indica il Nord.

.
.

La più affascinante a nostro avviso è quella che chiama in causa la battaglia finale della seconda guerra mondiale, quando nel 1945 un'unità di carri armati sovietici diretti verso Berlino, avrebbe attraversato la foresta e schiacciato al suolo queste giovanissime conifere che tuttavia non sarebbero morte e successivamente avrebbero ripreso a crescere raddrizzandosi gradualmente. 

.
.

C'è poi chi sostiene che questi alberi siano stati volutamente manipolati dai contadini della zona che li avrebbero curvati per poi utilizzarli nella costruzione di mobili o di barche. L'invasione della Polonia durante la Seconda guerra mondiale avrebbe probabilmente interrotto questa attività, impedendo ai contadini di essere in grado di finire il lavoro, lasciando così questa peculiare foresta che vediamo ancora oggi.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati