27 marzo 2019
ore 13:44
di Carlo Migliore
tempo di lettura
59 secondi
 Per tutti

Nella notte tra sabato 30 marzo e domenica 31 si dovranno portare avanti di un'ora le lancette degli orologi per passare all'ora legale ma potrebbe essere una delle ultime volte in cui lo faremo. Il Parlamento Europeo ha infatti votato a favore dell'abolizione dell'ora legale nel 2021. Con 410 voti a favore, 192 contrari e 51 astenuti. Gli stati membri dell'Unione potranno però riservarsi il diritto di decidere per proprio conto sul fuso orario sempre che la decisione non crei problemi per l'economia del mercato interno interno all'Unione.

L'ora legale fu proposta per la prima volta da Benjamin Franklin a metà del 1700, all'epoca gli orologi non erano diffusi come oggi e non c'erano nemmeno le ferrovie (la prima linea ferroviaria è del 1825). L'esigenza di sincronizzare i minuti non era quindi cosi importante come lo sarebbe stata in seguito a partire da metà del 1800 , tuttavia l'ora legale entrò in vigore solo durante la 1° guerra mondiale, nel 1916. Dopo la sua applicazione ha sempre trovato sostenitori e contrari, tralasciando quel piccolo scompenso all'orologio biologico di ognuno di noi, che per alcuni è sempre stato un vero e proprio fastidio. 

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati