1 gennaio 2020
ore 22:30
di Francesco Nucera
tempo di lettura
19 secondi
 Per tutti


Per l'Australia si tratta dell'anno più secco di sempre. La siccità che poi 'alimenta' gli incendi è principalmente dovuta alla fase positiva dello IOD che quest'anno ha raggiunto valori record. Tale forzatura a bassa frequenza infatti alimenta le condizioni di subsidenza anticicloniche sulla zona. Lo IOD in calo e che raggiunge la neutralità ha effetti opposti sull'Africa orientale

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati