10 gennaio 2021
ore 23:57
di Francesco Nucera
tempo di lettura
2 minuti, 0 secondi
 Per tutti
Meteo, caldo anomalo in Sicilia
Meteo, caldo anomalo in Sicilia

Caldo fuori stagione al Sud. Mentre il Centro Nord è alle prese con temperature invernali le regioni del Sud risentono invece di un flusso caldo in arrivo dal Nord Africa con temperature fuori stagione su alcune zone. In Sicilia, dopo il valori anomali di sabato sul settore tirrenico con massime fino a +28°C, nuovi valori elevati si segnalano nella giornata di domenica. E' sempre il messinese tirrenico a registrare i valori più alti con alcune stazioni nell'area di Barcellona Pozzo di Gotto che raggiungono i +30°C. Si tratta però di stazioni private con una serie storica limitata di anni pere cui i dati andrebbero confermati e omologati. Il record assoluto ufficialeper gennaio è di Palermo avvenuto nel 1962 con +30,4°C. Si segnalano inoltre +27°C a Patti, +26°C a Cefalù, +25°C a Palermo. Di contro i valori non hanno superato i 16-17°C sulle zone ioniche dove le correnti calde su un mare più freddo danno luogo a banchi di nebbia sulle zone costiere. Questa differenza termica tra Ionio e Tirreno è dovuta ai venti di Scirocco che tendono a scaldarsi discendono velocemente dai rilievi verso il mare.

Temperature insolite per il periodo anche in Calabria; le massime hanno raggiunto i  25°C a Belvedere , +24°C a Tropea, +23°C a Paola e Amantea, +22°C a Scilla, +20°C a Lamezia Terme. Ma è soprattutto in quota che si segnalano picchi insoliti; in Sila a Botte Donato (1850m) il termometro ha superato gli +11°C, +17°C a Longobucco (1170m);in Aspromonte sfondato il muro dei +20°C a 1100m. In Campania punte di +23°C sul Cilento, in Puglia fino a 20°C in provincia di Lecce. 

Il caldo fuori stagione ha inoltre battuto alcuni record per gennaio a Malta con massime fino a +29°C e in Tunisia dove il termometro ha toccato quota +34°C. Temperature elevate anche in Grecia, +28°C raggiunti a Creta.

Perchè avviene? Questa situazione è dovuta ad una discesa di una massa d'aria fredda verso il Marocco. Di risposta si è attivato un flusso caldo di estrazione sahariana che ha raggiunto i mari meridionali portando altresì polvere dal deserto. L'effetto sulle temperature è stato maggiore sottovento ai rilievi. Nei prossimi giorni la situazione è destinata comunque a cambiare con un ritorno alla normalità.

situazione in Europa
situazione in Europa

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati