26 settembre 2020
ore 23:56
di Fabio Da Lio
tempo di lettura
1 minuto, 8 secondi
 Per tutti

La vasta circolazione depressionaria, colma di aria fredda, tenderà a isolarsi nel corso di domenica tra l'Europa centrale, l'Italia e i Paesi danubiani, provocando un altro peggioramento del tempo sulle nostre regioni. Già dalle prime ore di domenica infatti un nuovo vortice ciclonico si andrà generando tra Mar Ligure e Corsica, in moto verso est: piogge e rovesci investiranno nuovamente il versante tirrenico e la Sardegna, con possibilità per temporali localmente intensi. Campania, Lazio, Toscana, Umbria saranno le regioni più colpite dalle precipitazioni, con fenomeni in estensione al Medio Adriatico e poi verso il Nordest.

Anche il Sud non verrà risparmiato dal maltempo, con il passaggio di acquazzoni e temporali anche forti tra pomeriggio e sera. In serata inoltre le piogge si attarderanno sul Triveneto, con possibilità per nuove nevicate sulle Alpi orientali dai 1500-1700m, così come sull'Appennino settentrionale. Solo le regioni di Nordovest sperimenteranno una domenica nel complesso soleggiata e con scarsa probabilità di piogge. La ventilazione tornerà a rinforzare sensibilmente su tutti i mari: di Scirocco su Adriatico e Ionio, di Libeccio sul Tirreno e di Maestrale altrove, con Bora in ingresso dal pomeriggio sul Golfo di Trieste e Venezia. Temperature stabili o in ulteriore calo, su valori freschi di giorno al Centronord.



Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati