3 settembre 2019
ore 11:53
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
40 secondi
 Per tutti

E' ormai dalla fine di agosto, pur con qualche breve pausa, che sul Marocco si sta scatenando l'inferno per piogge torrenziali che stanno creando innumerevoli danni e già decine di vittime. La regione dell'Atlante meridionale è quella più colpita, non lontano dal confine con l'Algeria. I fiumi in piena, prima fra tutti il Tamsourt, hanno subito pesantissime esondazioni inghiottendo automobili ma anche e provocando più vittime. Estese sono state anche le frane e gli smottamenti, che hanno peggiorato ulteriormente la condizione dei corsi d'acqua riversando al loro interno i detriti.

Oggi, martedì, la situazione va finalmente migliorando ma il maltempo si sposta verso est e raggiunge l'Algeria, anch'essa coinvolta da condizioni di forte maltempo negli ultimi giorni, così come la Mauritania.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati