19 marzo 2020
ore 20:30
di Francesco Nucera
tempo di lettura
1 minuto, 18 secondi
 Per tutti
nuova mitezza per l'Europa dopo un inverno 'caldo'
nuova mitezza per l'Europa dopo un inverno 'caldo'

Per l'Europa, secondo i dati forniti dal NOAA, il sopra media termico di +3,29°C cataloga il trimestre invernale il più caldo di sempre per le terre emerse. E' stato superato l'inverno 2015-16 (+2,50C). Le anomalie di temperature sono infatti la fotografia di una stagione che in media non c'è stata. Il sopra media termico maggiore è tra Russia e Siberia laddove di norma dovrebbe essere il cuore dell'inverno. Colpa del vortice polare piuttosto forte che ha dominato in lungo e in largo questa stagione.

inverno 2019-20 il più caldo (fonte noaa)
inverno 2019-20 il più caldo (fonte noaa)

A conferma di questa situazione è in atto un nuovo picco di mitezza per mezza Europa. Le temperature sull'Europa centro orientale fino a venerdì potranno essere superiori agli 8-10°C con punte anche superiori tra Ucraina e Bielorussia. Sono le conseguenze del vasto quanto robusto campo di alte pressioni che si è nuovamente allungato nel cuore del Vecchio Continente.

Questa situazione è tuttavia prevista ribaltarsi nel corso del fine settimana e soprattutto nei giorni a seguire, proprio in avvio della primavera astronomica. In tal frangente l'alta pressione si rafforzerà sulla Scandinavia mentre nel contempo masse d'aria decisamente fredde per il periodo, di recente origine artica, porteranno una netta inversione di tendenza con l'arrivo per molte Nazioni del Centro Est Europa di condizioni simil invernali.

brusca variazione a ridosso della primavera
brusca variazione a ridosso della primavera

Guarda i video che hanno postato i nostri utenti nella galleria, clicca qui.

Precipitazioni previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Temperature previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati