3 ottobre 2021
ore 16:37
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 1 secondo
 Per tutti

Studiare cosa succede nell'occhio di un ciclone o tifone o uragano che dir si voglia è sempre stato uno degli obiettivi più ambiziosi delle scienze meteorologiche. Negli anni ci siamo avvicinati molto, esistono degli arei che viaggiano a quote molto elevate e che possono attraversare senza rischi l'area in cui infuria la tempesta ma ci restituiscono immagini e dati troppo lontani da quello che avviene in superficie, parliamo di altitudini di 12-15km. D'altra parte non è mai stato possibile inviare un'imbarcazione, per quanto sofisticata e robusta senza rischi per l'equipaggio nelle viscere di una super tempesta. 

Negli ultimi tempi però il NOAA ha messo a punto dei droni in grado di viaggiare autonomamente per centinaia di chilometri sulla superficie del mare e attraversare senza rischi le zone più tempestose. Uno di questi,  Saildrone Explorer SD 1045 ci ha inviato per la prima volta delle immagini dal cuore dell'uragano Sam, si tratta del primo video che mostra le condizioni dell'oceano durante una super tempesta che ha raggiunto la categoria 4 con venti superiori ai 230km/h. I dati e le immagini inviate a terra dal drone sono preziosissimi. Video


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati