18 luglio 2020
ore 9:50
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 33 secondi
 Per tutti
Meteo nuova settimana tra Alta pressione calda e break instabili
Meteo nuova settimana tra Alta pressione calda e break instabili

Situazione: un anticiclone delle Azzorre troppo sbilanciato a ovest non riesce sempre a proteggere con efficacia la Penisola dagli attacchi delle perturbazioni nord atlantiche. Ne è conseguito un tipo di tempo a tratti instabile con le regioni orientali più penalizzate. Ma con l'inizio della nuova settimana la rimonta anticiclonica azzorriana si avvarrà di un contributo più caldo di matrice afro mediterranea che gli darà man forte e avremo quindiun periodo più stabile e più caldo. Ma i sistemi atlantici che continueranno a viaggiare alle alte latitudini potrebbero riuscire a scalfire l'anticiclone sul suo bordo più settentrionale per portare nuovi break temporaleschi da metà settimana.

Il nostro modello matematico di riferimento ne inquadra uno tra le giornate di mercoledì e di giovedì, la coda di una perturbazione atlantica associata ad una saccatura tra L'Inghilterra e la Scandinavia potrebbe attraversare parte delle regioni settentrionali per portare dei temporali sparsi. Al momento i fenomeni sembrano destinati principalmente alle Alpi centro orientali con un coinvolgimento solo parziale delle pianure di nordest. Il resto della Penisola non ne risentirebbe continuando a beneficiare di clima stabile e caldo. Seguirebbe una nuova rimonta anticiclonica. Un secondo possibile break temporalesco, ma ancora da confermare viene inquadrato intorno al weekend con qualche prima avvisaglia da venerdì. Questo potrebbe essere più incisivo e riguardare un po' tutto il Nord e parte anche del Centro ma serviranno conferme che non mancheremo di darvi nel corso dei prossimi aggiornamenti.


Per maggiori dettagli previsionali consultate l'apposita sezione meteo Italia.


Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.


Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.


Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.



Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati