16 dicembre 2018
ore 11:25
di Edoardo Ferrara
tempo di lettura
1 minuto, 27 secondi
 Per tutti

TENDENZA METEO, DAL 10 DICEMBRE ONDATA DI FREDDO SULL'EUROPA - Appare ormai confermata una consistente e vasta irruzione fredda per l'Europa nella prossima settimana, con l'Inverno che tornerà a ruggire sul Vecchio Continente. In una prima fase, intorno al 10-11 dicembre, le correnti artiche dilagheranno dalla Scandinavia verso gli Stati centro-orientali grazie a una pulsazione dell'anticiclone delle Azzorre sulle Isole Britanniche. Tracollo termico dunque da Germania e Danimarca verso Russia, Polonia, area Baltica e gran parte dei Balcani. Successivamente l'anticiclone dovrebbe spingersi verso Mar del Nord e Lapponia, favorendo una spinta retrograda del freddo anche sull'Europa occidentale, tra Francia e Inghilterra. Avremo dunque giornate decisamente fredde su gran parte del continente europeo, con gelate diffuse e possibili locali rovesci di neve sino in pianura. 

CONSEGUENZE PER L'ITALIA - Come sempre la situazione si fa più delicata quando si analizza il Mediterraneo, dove entrano numerosi fattori in gioco a complicare il quadro meteorologico. Ad oggi appare probabile un coinvolgimento anche dell'Italia con correnti fredde e tese da Nord tra lunedì 10 e martedì 11, responsabili di un generale calo delle temperature e qualche rovescio lungo le adriatiche e al Sud ( presto per stabilire la quota delle nevicate ). Successivamente potrebbe intervenire anche un peggioramento più incisivo, con effetti ancora tutti da valutare ( soprattutto per il Nord dove potrebbe cadere la neve inizialmente a quote basse, ma ne riparleremo ). Ad ogni modo la prossima settimana, almeno nella prima parte, dovrebbe risultare decisamente più fredda rispetto a questi giorni, con clima invernale. Seguite tutti gli aggiornamenti!

Per maggiori dettagli consultate la sezione meteo Italia

Per maggiori dettagli in Europa clicca qui

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati