5 novembre 2019
ore 19:50
di Carlo Migliore
tempo di lettura
3 minuti, 3 secondi
 Per tutti

Situazione: l'autunno continuerà a mostrare i denti anche nella seconda settimana di novembre con una serie di perturbazioni atlantiche in grado di portare maltempo sul bacino centro occidentale del Mediterraneo e anche sull'Italia. Questo fronti saranno la diretta conseguenza dell'arrivo di aria fredda di lontane origini groenlandesi sull'Europa occidentale quindi avremo anche clima generalmente più freddo. Ma cosa dovremo aspettarci a livello di piogge? Piogge sicuramente importanti e abbondanti soprattutto sulle regioni nord occidentali e quelle centrali tirreniche fino alla  Sardegna. Occhi puntati soprattutto all'evoluzione giovedì-venerdì quando i fenomeni potrebbero essere particolarmente insistenti e forti. Vediamo un dettaglio per giorni:

Meteo mercoledì: Nord aperture tra Alpi occidentali, basso piemonte e Liguria centro occidentale, nuvolosità irregolare altrove con piogge e rovesci intermittenti in attenuazione serale. Neve dai 1400-1600 m su dolomiti centro-orientali e Prealpi; intorno a 1200-1400 m sulle Alpi. Localmente più in basso. Centro instabile su Sardegna e regioni peninsulari tirreniche con piogge e rovesci, anche temporaleschi e abbondanti sull'alta Toscana. Tendenza a maggiori schiarite a fine giornata. Ampie aperture sulle regioni adriatiche. Sud tempo instabile perturbato tra Sicilia e basso Tirreno con piogge e temporali localmente intensi. Nuvolosità irregolare altrove con fenomeni più isolati, pressoché assenti su Molise e Puglia centro settentrionale. Temperature in calo al Nord, Sardegna e centrali tirreniche, stazionarie o in lieve calo altrove. Venti moderati di libeccio con rinforzi sulle regioni occidentali. Mari molto mossi, localmente agitati i bacini più occidentali.

Meteo giovedì: mentre il fronte giunto mercoledì insisterà sulle regioni estreme del Sud, una nuova perturbazione inizierà ad interessare Sardegna, regioni di nordovest e Toscana nella prima metà della giornata con fenomeni che entro sera si estenderanno anche al resto del Nord. Nel contempo avremo un miglioramento al Sud. Neve sulle Alpi a quote medie (1300-1600m). Tempo buono o discreto nella fascia centrale compresa tra Lazio e medio basso Adriatico fino alla Campania. Temperature stazionarie con valori molto simili al mercoledì. Venti di libeccio al Centro Nord, settentrionali al Sud. Mari molto mossi.

Meteo venerdì: la formazione di un minimo di bassa pressione sui bacini occidentali coinvolge in spiccate condizioni di maltempo le regioni settentrionali e quelle centrali tirreniche con piogge e temporali anche forti che potranno insistere anche per gran parte della giornata. Sul resto della Penisola condizioni migliori salvo nuvolosità irregolare e qualche piovasco che potrà arrivare fino alla Campania. Neve abbondante sulle Alpi a quote medie e sull'Appennino centro settentrionale a quote medio alte. Venti forti, tempestosi tra Sud e SE con mari agitati e possibili mareggiate.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.


Allerte previste nei prossimi giorni: clicca qui.


Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione delle webcam.


Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.

Precipitazioni previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.


Temperature previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.


Per conoscere in tempo reale dove sta piovendo o nevicando consulta la nostra sezione Radar, con immagini in Real Time delle precipitazioni sia a livello nazione che regionale.


Guarda i video che hanno postato i nostri utenti nella galleria, clicca qui.


Guarda le foto che hanno postato i nostri utenti nella galleria, clicca qui.


Se hai un video o una foto che vuoi condividere entra a far parte della nostra community, clicca qui per i dettagli.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati