4 giugno 2017
ore 12:39
di Francesco Nucera
tempo di lettura
1 minuto, 7 secondi
 Per tutti

L'estate almeno quella meteorologica è da poco iniziata. Per quella astronomica bisognerà attendere il 21 Giugno quando le ore di luce saranno massime rispetto a quelle del buio.Tra la fine di Maggio e l'avvio del nuovo mese il caldo ha dominato gran parte dell'Europa centro occidentale ed anche l'Italia mentre un sottomedia anche marcato è ancora in atto tra Scandinavia, Russia. Qui agisce un vortice freddo che ha riportato una situazione simil invernale negli ultimi giorni. In pratica uno 'spaccato' termico che spesso abbiamo visto negli ultimi tempi

Intanto alcune considerazioni: generalmente gli anni con una attività solare bassa tendono ad avere delle configurazioni che sono più persistenti. Che ancora la circolazione estiva alle medie latitudini non è perfettamente matura. Il vortice artico siberiano e quello atlantico sono una espressione che il tempo ancora mostrerà una certa dinamicità in Europa. Focalizzando infatti l'attenzione ad Ovest della Penisola, più che altro perchè ci interessa da un punto di vista meteorologico, c'è da segnalare ancora un fronte polare basso e l'evoluzione di vortici stile autunnali in evoluzione sull'Europa centro occidentale nei prossimi giorni. Regno Unito, Francia e Paesi Bassi saranno le Nazioni che potrebbero vedere le precipitazioni più intense ma anche raffiche di vento superiori ai 100 km/h.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati