20 gennaio 2020
ore 10:28
di Francesco Nucera
tempo di lettura
1 minuto, 50 secondi
 Per tutti


Ha raggiunto il valore di 1050,5 hPa la pressione al suolo sul Regno Unito nella tarda serata di domenica. Secondo il Met Office è la pressione più alta sul Regno Unito dal gennaio 1957. ben lontano dal record assoluto per le Isole britanniche del gennaio 1902 quando Aberdeen raggiunse i 1053 hPa. Tutto questo accade qualche giorno dopo il passaggio di un intenso vortice di bassa pressione contrassegnato da 941 hpa di pressione a nord della Scozia.


Pressioni eccezionalmente più alte della climatologia sono state inoltre registrate sulla Francia nord occidentale; a Cherbourg sono stati raggiunti i 1049 hPa. Anche in Belgio il barometro segna punte fino a 1049 hPa. A Colonia, in Germania, registrati i 1047,5 hPa.  I dati sono provvisori e bisognerà aspettare qualche altra ora per avere un quadro più completo di questo dal momento che l'anticiclone potrebbe determinare valori prossimi ai 1045 hpa su Repubblica Ceca e Slovacchia, oltre i 1040 hPa sul Nord Italia.

Perchè accade? Le onde di Rossby in arrivo dal Pacifico hanno trasportato un pacchetto di energia. A ridosso dell'Europa occidentale si è avuta la 'rottura dell'onda' con la genesi di una cresta anticiclonica per interazione tra un vortice ciclonico in Atlantico e il flusso in quota. Il promontorio anticiclonico una volta formatosi genera moti verticali discendenti. Proprio questo avvitamento della massa d'aria verso il basso contribuisce ad un aumento della pressione atmosferica al suolo.

In Europa le pressioni atmosferiche al suolo possono raggiungere valori molto alti nel periodo invernale. Questo accade soprattutto sui Paesi orientali dove all'azione dinamica dell'anticiclone si somma quello dovuto alla pesantezza delle gelide masse d'aria; nel gennaio 1907 furono raggiunti ad i 1067 hPa sul Baltico. In tal frangente diverse Nazioni come Danimarca, Norvegia, Svezia, Germania e Slovacchia raggiunsero valori elevati e da record. In Italia nel febbraio 2008 sono stati raggiunti i 1045 hPa sulle regioni settentrionali. La pressione più alta nel mondo è stata registrata in Russia con 1083 hpa.

Il forte anticiclone andrà ad isolare una circolazione di bassa pressione sul Mediterraneo occidentale responsabile di una intensa ondata di maltempo sulla Spagna Orientale

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati