14 marzo 2024
ore 9:26
di Francesco Nucera
tempo di lettura
2 minuti, 57 secondi
 Per tutti
primavera 2024: anomalie geopotenziale fonte copernicus
primavera 2024: anomalie geopotenziale fonte copernicus

La primavera 2024 mostra nella circolazione emisferica ancora una impronta de El N special modo in avvio di stagione. Sul settore euro atlantico lo scenario evidenzia anticicloni alti di latitudine, grosso modo tra Islanda e Groenlandia, in particolare nel mese di aprile; questo può essere messo in relazione con l'evento di stratwarming avvenuto durante il mese di marzo. La traccia delle perturbazioni potrebbe risultare più bassa della media inizialmente, portando dei peggioramenti nel cuore dell'Europa dove la piovosità risulta sopra media specie sul settore centro orientale. L'oscillazione negativa del Nord Atlantico (-NAO) forza una depressione in quota sull'Europa centrale. La Nao molto negativa potrebbe però generare scenari diversi con rimonte sub tropicali sul Mediterraneo.

Ci sono stati due improvvisi riscaldamenti stratosferici nel 2024, uno a gennaio e il secondo intorno al 17-18 febbraio. È piuttosto raro assistere a 2 eventi di SSW nello stesso inverno, dal 1950 se ne contano sette, l'ultimo avvenuto nel 2009. Il terzo del 4-5 di marzo risulterebbe più intenso ma difficilmente potrà essere identificato come un Final Warming.

Le precipitazioni durante la primavera sono attese molto sopra media su America latina, Africa orientale, Oceano Indiano, parte del Medio Oriente, Indonesia, Malesia, Papa Nuova Guinea, Cina orientale. Un clima più secco invece è previsto su Thailandia orientale, Vietnam, Cambogia e Filippine. In Asia durante la primavera le influenze saranno quelle tipiche, anche attraverso i monsoni e le fluttuazioni della temperatura dell'acqua nell'Oceano Indiano.

primavera 2024: anomalie precipitazioni fonte copernicus
primavera 2024: anomalie precipitazioni fonte copernicus

 

Le previsioni sull'Australia mostrano la possibilità di temperature superiori alla norma. Il caldo previsto per marzo, aprile e maggio in tutto il Paese arriva dopo che l'Australia ha vissuto il suo terzo gennaio più caldo mai registrato.

La primavera per gli USA si preannuncia abbastanza movimentata, inclusa una stagione attiva di caccia alle tempeste. Il potenziale de El Nino potrebbe infatti aumentare la possibilità di tornado nella Tornado Alley  durante il mese di maggio. 

Man mano che ci inoltriamo verso l'estate l'elemento chiave sarà il passaggio verso La Niña. Sulla base delle ultime osservazioni oceaniche e delle previsioni di numerosi modelli climatici, si prevede infatti che El Niño continuerà a indebolirsi. I modelli a lungo raggio indicano un evento de La Niña da debole a moderata durante il picco della stagione degli uragani che, storicamente, riduce il wind shear nell'Atlantico. Questo potrebbe significare una stagione ben attiva sul fronte dei cicloni tropicali atlantici.  Sugli USA un aumento della siccità e del caldo è simulato nel deserto sud-occidentale fin verso le pianure. Alcuni modelli mostrano una stagione molto calda per il CONUS.

estate 2024: anomalie temperatura fonte copernicus
estate 2024: anomalie temperatura fonte copernicus

Sull'Europa gli eventi de La Nina o EL Nino non sono ben correlati. Secondo le stagionali Il clima si farebbe più secco e anche più caldo in particolare su quella meridionale verso Turchia, Medio Oriente e Asia meridionale.

estate 2024: anomalie temperatura fonte copernicus
estate 2024: anomalie temperatura fonte copernicus

Sull'Asia meridionale i modelli mostrano un ulteriore aumento della piovosità tra India e Papa Nuova Guinea in relazione a monsoni più forti. Precipitazioni sopra media sono attese poi sull'Australia orientale. I livelli di dewpoint sono inoltre previsti superiori alla norma soprattutto sul nord-est degli Stati Uniti e tra Golfo Persico e Pakistan. Molto caldo atteso sulla Siberia.

estate 2024: anomalie precipitazioni fonte copernicus
estate 2024: anomalie precipitazioni fonte copernicus

Vengono riportate le mappe di correlazione su base Ecmwf da 2 a 4 mesi e da 4 a 6 mesi.

mappa correlazione fonte Ecmwf sulla primavera
mappa correlazione fonte Ecmwf sulla primavera
mappa correlazione fonte Ecmwf sull'estate
mappa correlazione fonte Ecmwf sull'estate

PROSSIMO AGGIORNAMENTO NEL MESE DI APRILE


Segui 3BMeteo su Fecebook


Articoli correlati