19 febbraio 2021
ore 23:56
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 8 secondi
 Per tutti
Meteo nuova settimana
Meteo nuova settimana

SITUAZIONE GENERALE. La fase attuale, caratterizzata dalla presenza di un robusto anticiclone dai connotati più primaverili che invernali sembra intenzionata a protrarsi per molti giorni ancora, mantenendo sull'Europa centro-meridionale e sull'Italia condizioni di prevalente stabilità atmosferica anche durante la prossima settimana. Un mite respiro in afflusso dal Nord Africa verso il Mediterraneo centrale determinerà inoltre un aumento delle temperature giorno dopo giorno, destinate a portarsi su valori generalmente superiori alle medie. Gli unici intoppi saranno caratterizzati dalla formazione di banchi di nebbia o nubi basse sulle zone più esposte al fenomeno, come la Val Padana e le regioni adriatiche, dovuti al ristagno dell'aria per la stasi anticiclonica, e da alcune nubi sulle regioni più occidentali.

TENDENZA INIZIO PROSSIMA SETTIMANA. La depressione atlantica, sempre in azione alle sue latitudini, cercherà di avanzare verso levante con una saccatura che si limiterà solo a scalfire il bordo sinistro della cupola anticiclonica, ben salda sull'Europa centrale e sul Mediterraneo centrale. Accompagnerà un fronte destinato a perdersi ad inizio settimana tra il Mediterraneo occidentale e il Nord Africa, responsabile soltanto di una certa nuvolosità lunedì su tratti della Val Padana, ioniche ed isole maggiori, ma senza fenomeni di rilievo. Sul resto d'Italia tempo stabile e in prevalenza soleggiato, ma con nebbie e nubi basse nelle ore più fredde sul versante adriatico, in temporaneo sollevamento diurno. Contesto climatico sempre mite e dal sapore primaverile, con temperature su valori generalmente superiori alle medie. Fino a metà settimana poche novità, con anticiclone sempre dominante con tempo stabile, pur con qualche nube residua sulle isole maggiori e adriatiche ma spazi soleggiati sempre più dominanti. Temperature ancora in aumento con possibili punte di 18/20°C entro mercoledì al Nord e sulle regioni tirreniche. 

TENDENZA SUCCESSIVA. Anche la seconda parte della settimana rimarrà caratterizzata da una simile congiuntura meteorologica, con l'anticiclone sempre dominante e correnti miti afro-mediterranee in afflusso verso il centro dell'alta pressione a mantenere il clima sostanzialmente primaverile in condizioni di stabilità atmosferica sull'Italia. Tuttavia gli ultimi giorni del mese potrebbero riservare qualche sorpresa, anche se al momento risulta ancora difficile inquadrare la natura del possibile cambiamento. La causa consisterebbe nella discesa di correnti fredde dal Nord Europa, seppur con traiettoria ad oggi difficile da individuare. Vista la distanza temporale, la tendenza potrebbe subire modifiche anche importanti. Vi consigliamo quindi di seguire i prossimi aggiornamenti.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati