10 novembre 2020
ore 14:23
di Francesco Nucera
tempo di lettura
1 minuto, 26 secondi
 Per tutti
vortice polare antartico
vortice polare antartico

Il vortice polare stratosferico artico e quello antartico sono in perfetta sintonia in questo periodo; tutte e due risultano forti. Se sia una coincidenza non è dato ancora da sapere.

IL VORTICE POLARE STRATOSFERICO ARTICO è caratterizzato da velocità superiori alla media. Secondo i modelli esso dovrebbe rimanere tale per tutto novembre e anche oltre. Per il momento non ha nessuna influenza sulla circolazione delle medie latitudini. Potrebbe invece averlo in seguito se gli effetti del raffreddamento del vortice polare verrebbero capitati dal jet stream. Questo potrebbe ulteriormente rafforzare il vortice polare a tutte le quote, una situazione 'nemica' dell'inverno.

stratosfera, vortice polare che in media risulterà forte in novembre
stratosfera, vortice polare che in media risulterà forte in novembre

Il VORTICE POLARE STRATOSFERICO ANTARTICO presenta anch'esso velocità molto elevate che hanno raggiunto un valore record per il periodo. In pratica è l'esatto opposto dello scorso anno quando i valori risultavano bassi a causa di un raro evento di stratwarming.

velocità a 30 hPa intense
velocità a 30 hPa intense

La situazione del vortice antartico ha invece due effetti: da una parte è associato ad un vortice polare freddo che contribuisce ad un buco dell'ozono piuttosto esteso e profondo per via delle nubi stratosferiche polari. E' la dodicesima estensione del buco dell'ozono più grande durante l'era satellitare.

buco ozono antartico (fonte Nasa)
buco ozono antartico (fonte Nasa)

 il secondo effetto riguarda la circolazione antartica. La stratosfera antartica è infatti 'accoppiata' con la troposfera secondo quel coupling condizionante

Oscillazione antartica fortemente positiva
Oscillazione antartica fortemente positiva

Il forte vortice polare stratosferico influisce infatti sulla circolazione antartica favorendo un SAM (Southern Annular Mode) positivo. Questo ha effetti sulle condizioni climatiche dell'Australia con un tempo più umido e piovoso sul settore centro orientale, l'opposto dello scorso anno quando il SAM negativo era una delle cause circolatorie che ha poi ha portato siccità e devastanti incendi.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati