Siamo Meteo ufficiale del giro d'Italia
SCOPRI IL GIRO
12 febbraio 2022
ore 8:03
di Francesco Nucera
tempo di lettura
2 minuti, 24 secondi
 Per esperti
Vortice stratosferico
Vortice stratosferico

Sempre più veloce sarà il vortice polare stratosferico nei prossimi giorni  con il core della 'ciambella' che andrà portandosi verso il Polo. Ogni tanto il vortice si allungherà verso il Canada e il Nord degli USA, dove il ponte con la troposfera porterà ancora delle ondate di freddo, un po' come sta succedendo negli ultimi tempi. Questo potrà produrre dei cali della tensione zonale favorendo un abbassamento fronte polare e il passaggio di qualche perturbazione in Italia.

Per capire quanto veloce sia basta osservare il vento zonale a 10 hPa che di per sè è già anomalo per il periodo (1sigma) ma è atteso con una anomalia ben superiore. Si conferma dunque un inverno senza nessun riscaldamento stratosferico improvviso

velocità zonali a 10 hPa (fonte Hannah Attard)
velocità zonali a 10 hPa (fonte Hannah Attard)

Il vortice polare stratosferico si presenta molto più forte alle quote medio basse con temperature fredde e da record per il periodo

La struttura verticale per la fine di febbraio è attesa ben allineata; questo può ipotizzare un maggior coupling strato-tropo di quanto sia adesso

struttura verticale attesa del vortice polare (fonte stratobserve)
struttura verticale attesa del vortice polare (fonte stratobserve)

Il picco dell'AO è a conferma. Il record è del febbraio 2020 con +6.07

Andamento dell'AO index
Andamento dell'AO index

La persistenza dei regimi di Ecmwf su una NAO positiva da più uscite e anche per periodi lunghi indica che la circolazione delle medie latitudini è orientata ancora verso una decisa zonalità anche nel mese di marzo, dunque correnti occidentali mediamente tese tra Europa e Atlantico.

frequenza regimi di Ecmwf, si nota la maggiore nella NAO positiva
frequenza regimi di Ecmwf, si nota la maggiore nella NAO positiva

Quali conseguenze? Ci sarà una forte differenza di pressione tra nord e sud in Europa, con una maggior frequentazione dell'anticiclone sui settori meridionali europei e con le basse pressioni, a volte con connotati simil tempeste, a scorrere sugli Stati centro settentrionali. In qualche finestra ci sarà occasione per qualche perturbazione verso l'Italia diretta principalmente verso Grecia e Turchia.

didattica: flusso zonale
didattica: flusso zonale

Secondo il modello Ecmwf per la fine del mese le anomalie di pioggia saranno ancora negative.

anomalie piogge attese da ecmwf
anomalie piogge attese da ecmwf

Nessuna controtendenza dunque rispetto a quanto stiamo osservando in questo inizio del 2022 dove le precipitazioni sono sotto media sull'Europa occidentale ma in particolare tra Spagna e Portogallo

anomalie piogge 2022
anomalie piogge 2022

Sul Polo l'accumulo del gelo incide sul ghiaccio marino; l'estensione è la sedicesima più bassa nell'era satellitare ma è la più alta dal 2009. E' possibile che questa estensione possa aumentare nelle prossime settimane.

estensione ghiaccio marino artico (fonte nsidc)
estensione ghiaccio marino artico (fonte nsidc)

Il vortice stratosferico freddo e compatto ha poi delle ripercussioni sull'ozono polare stratosferico con valori molto bassi. Nella stratosfera artica, dove le temperature in media sono più alte rispetto all'Antartide, c'è una ampia variabilità meteorologica e le condizioni variano molto da un anno all'altro. Pertanto, alcuni inverni artici non subiscono quasi alcuna perdita di ozono, mentre le 'fredde' temperature stratosferiche nell'Artico che durano oltre la notte polare possono occasionalmente portare a una sostanziale perdita di ozono. Nella primavera 2020 un simil andamento comportò un raro buco dell'ozono stratosferico artico.

ozono artico
ozono artico


Segui 3BMeteo su TikTok


Articoli correlati