9 dicembre 2019
ore 10:30
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 33 secondi
 Per tutti

Torna il freddo con la nuova settimana: una breve parentesi di correnti più miti ci ha accompagnato nel weekend dell'Immacolata ma con l'inizio della nuova settimana cambierà tutto. Un fronte di aria fredda transiterà sull'Italia portando un calo termico progressivo e generalizzato da Nord a Sud con il ritorno da metà settimana anche delle gelate mattutine su molte zone della Val padana. Vediamo che valori di temperatura massima dovremo aspettarci.

Lunedì l'arrivo della perturbazione che interessa più direttamente le regioni tirreniche e solo parte del Nord porta un primo calo termico contenuto, non al Nordovest però dove le correnti favoniche riescono a favorire un aumento. Massime ancora molto miti in Sicilia, Calabria e Puglia. Dettagli

Martedì correnti più fredde investono tutta la Penisola riportando i valori entro le medie da Nord a Sud. Massime non oltre i 15°C anche sulla Sicilia, frequenti valori a una cifra al Nord. Dettagli

Mercoledì: ulteriore calo termico con massime che si portano anche sotto media al Nord dove ritornano le gelate al mattino. Valori in media al Centro e al Sud

Giovedì: transita una nuova perturbazione che potrebbe portare la neve fino a quote molto basse al Nord. Le temperature scenderanno ulteriormente portandosi anche sotto media fino alle Marche, altrove valori in linea col periodo. Dettagli 

Giorni successivi

: Temperature in graduale rialzo sull'Italia, abbastanza deciso sulle regioni centro meridionali, più timido al Nord dove il cuscino di aria fredda resisterà ancora per qualche giorno




Temperature previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.


Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.


Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.


Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati