29 dicembre 2021
ore 17:00
di Francesco Nucera
tempo di lettura
2 minuti, 12 secondi
 Per esperti
anomalie a 500 hPa dicembre 2021
anomalie a 500 hPa dicembre 2021


Il mese di dicembre è stato caratterizzato da un asse di saccatura nel cuore dell'Europa; nel contempo i massimi di geopotenziale si sono spostati dalla Gran Bretagna verso l'Islanda e la Groenlandia. La mancanza di una solida radice del promontorio sub tropicale e lo spostamento troppo a nord dell'anticiclone hanno favorito un passaggio delle correnti artiche a nord delle Alpi; nel contempo si è aperta la porta atlantica con una serie di perturbazioni che hanno interessato la nostra Penisola.

Il finire del mese è dominato da un radicale cambiamento di scenario con lo sviluppo e potenziamento di  un promontorio anticiclonico sub tropicale in Europa e conseguente ondata di caldo di Capodanno

Meteo evoluzione per San Silvestro e Capodanno
Meteo evoluzione per San Silvestro e Capodanno

 

Questo può essere correlato allo sviluppo di un'onda di Rossby dal Pacifico; la discesa dell'anticiclone siberiano verso l'Asia orientale e che ha prodotto gelo e nevicate record, ha generato una coppia di pressione che si oppone al movimento della terra (East Asian Mountain Torque positivo). 

Anticiclone in discesa sull'Asia orientale
Anticiclone in discesa sull'Asia orientale

Il trasporto di quantità di moto verso l'alto accelera il jet stream in uscita dall'Asia orientale. L'energia che viene trasportata dalla nascente onda di Rossby, oltre a rafforzare il promontorio anticiclonico sulle Aleutine, raggiunge l'Atlantico dove si approfondisce una circolazione ciclonica che sollecita a sua volta il promontorio sub tropicale che interessa l'Europa.

jet stream, fonte tropicaltidbits
jet stream, fonte tropicaltidbits

Con i primi di gennaio l'estensione del jet Pacifico produrrà un cambio scenario sul Nord America; il blocco sul Pacifico occidentale tenderà ad essere eroso e portarsi verso Nord Est. Questo scenario è supportato dalla MJO in fase 7 e dalla PDO negativa. Una nuova ondata di freddo artico si porterà dapprima sul Pacifico occidentale e rotolerà poi verso gli USA orientali. L'ondulazione dell'onda di Rossby raggiungerà poi l'Atlantico; questa volta però il promontorio sub tropicale tenderà a retrocedere in Oceano consentendo l'arrivo di aria fredda in Europa a ridosso dell'Epifania. 

jet stream, fonte tropicaltidbits
jet stream, fonte tropicaltidbits

Il diagramma di Hovmoller mostra il treno delle due onde di Rossby prima e dopo Natale

onde di rossby
onde di rossby

La stratosfera si presenta più fredda della media; il vortice stratosferico è più forte della media e tale dovrebbe proseguire nel corso del mese di gennaio. Tuttavia stratosfera e troposfera non comunicano, dunque la circolazione delle medie latitudini non è da essa influenzata. Questa disconnessione dovrebbe perdurare nelle prossime due settimane. 

venti medi zonali a 10 hPa
venti medi zonali a 10 hPa

Questo lascia intendere che gennaio possa essere solo influenzato da forzanti troposferiche. Secondo il modello Ecmwf sembra aumentare la frequenza di regimi con NAO+ durante il mese di gennaio con un avvicendamento con casi di promontori atlantici. 

regimi meteo secondo Ecmwf
regimi meteo secondo Ecmwf

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati