22 settembre 2019
ore 8:10
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 27 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE. La perturbazione atlantica che transiterà sull'Italia tra la fine della settimana e l'inizio della prossima sarà orchestrata da una saccatura di bassa pressione in scorrimento sull'Europa centrale, responsabile di una certa intensificazione dei venti intorno alla nostra penisola. Si partirà con lo Scirocco nella fase iniziale e si concluderà con un teso Maestrale nella giornata di lunedì e con mari che diverranno molto mossi. Vediamo maggiori dettagli:

METEO DOMENICA. Scirocco in decisa intensificazione sin dal mattino sui bacini occidentali, così come sulla Sicilia occidentale e sul Palermitano, in giornata anche sull'Adriatico, raffiche fino a 70-80km/h sul Tirreno centrale. Sul Mar Ligure subentra rapidamente una tesa Tramontana con raffiche fino a 80km/h. Libeccio moderato sullo Ionio. Mari che diverranno in gran parte molto mossi e onde anche oltre i 2 metri al largo del Tirreno e del Mar Ligure.

METEO LUNEDÌ. I venti tendono a disporsi da ovest o Maestrale sui bacini occidentali con raffiche fino 70-80km/h su Mar di Corsica e medio-alto Tirreno, Libeccio teso sullo Ionio, Scirocco moderato o teso sull'Adriatico, dove entro fine giornata subentreranno venti tesi settentrionali. Attenzione alle raffiche tese da ovest-sudovest che spazzeranno anche la dorsale appenninica, con Garbino sulle valli del versante adriatico. Mari molto mossi o agitati con onde superiori ai 2 metri su Mar di Corsica e medio-alto Tirreno.

Per maggiori dettagli previsionali consultate l'apposita sezione meteo Italia.

Per conoscere lo stato dei mari e dei venti clicca qui.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.

Allerte previste nei prossimi giorni: clicca qui.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati