21 ottobre 2018
ore 19:30
di Lorenzo Badellino
 Per tutti

Settimana con aria fredda e neve a bassa quota
Settimana con aria fredda e neve a bassa quota

L'Europa centro-orientale si prepara a vivere la prima irruzione invernale della stagione, ormai in gestazione alle latitudini artiche. Una massa di aria fredda di origine groenlandese verrà pompata verso sud da una depressione che si approfondirà entro la metà della nuova settimana tra Scandinavia e comparto baltico e si inoltrerà fino a conquistare l'intera Penisola balcanica.

PRIMO FRONTE LUNEDI'. Una prima perturbazione a carattere freddo scorrerà già lunedì sulle zone scandinave con spruzzate di neve fin sulle pianure della Lapponia e piogge dirette in giornata a paesi baltici, Bielorussia, Polonia e pianure russe nordoccidentali.

DA MARTEDI' L'IMPULSO PRINCIPALE. Un secondo e più intenso impulso perturbato entrerà in gioco martedì, con una fase di intenso maltempo che dalle zone baltiche si spingerà fino a Europa centrale, Bielorussia e Ucraina. Sarà questo fronte ad aprire la strada al carico di aria fredda di estrazione groenlandese che si riverserà su mezzo continente tra martedì e mercoledì, facendo sprofondare le temperature.

Meteo: la situazione prevista a metà della nuova settimana
Meteo: la situazione prevista a metà della nuova settimana

CALO TERMICO E NEVE A BASSA QUOTA. Anche dopo il transito del fronte il tempo rimarrà instabile, le temperature continueranno ad abbassarsi per i forti venti settentrionali che faranno affluire l'aria fredda dalle latitudini settentrionali e i fenomeni assumeranno carattere nevoso fino a quote collinari sui rilievi dell'area carpatico-danubiana. Le temperature perderanno fino a 10° rispetto al weekend sugli stati orientali del continente, tra paesi baltici, Bielorussia, Ucraina, Polonia e comparto settentrionale balcanico.

Per le previsioni sull'Europa clicca qui

Articoli correlati

Scarica la nostra app ufficiale!

Commenti