25 agosto 2019
ore 7:40
di Manuel Mazzoleni
tempo di lettura
1 minuto, 21 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE. Passato il weekend, caratterizzato ancora da frequenti temporali alternati a spazi soleggiati, l'alta pressione cercherà a fatica di riprendersi il Mediterraneo centrale grazie al tentativo di risalita di un promontorio dal Nord Africa, attivato da una depressione in approfondimento sull'Iberia.

INIZIO DI SETTIMANA - La sua fugace apparizione ci regalerà un avvio di settimana un pochino più soleggiato anche se lunedì sperimenteremo ancora gli effetti della depressione in allontanamento sui Balcani che favorirà ancora la genesi di temporali e acquazzoni diurni lungo l'Appennino e isolatamente anche su rilievi isolani ed Est Alpi. Martedì i fenomeni diurni saranno meno frequenti e confinati perlopiù all'Appennino meridionale, con ampi spazi soleggiati sul resto dello Stivale. Durerà poco, tuttavia, perché la depressione sull'Iberia inizierà a farsi sentire a sua volta da Ovest portando i primi fenomeni dalla serata all'estremo Nordovest.

SECONDA PARTE SETTIMANA - Nei giorni a seguire la circolazione depressionaria proseguirà la sua marcia verso Levante accompagnando un fronte instabile, responsabile mercoledì di nuovi rovesci e qualche temporale al Centro Nord, giovedì al Centro Sud e venerdì al Meridione. Anche per il prossimo weekend la situazione al momento (necessita di ulteriori conferme) appare ancora incerta stante l'avvicinarsi dall'Europa nordoccidentale di una nuova fresca saccatura che potrebbe riportare instabilità ad iniziare dalle regioni settentrionali.


Per tutte le previsioni in dettaglio consulta il meteo località per località.

Consulta la tendenza a medio-lungo termine per l'avvio di settembre

Per le precipitazioni attese durante la prossima settimana consulta le mappe di pioggia. 

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati