21 settembre 2018
ore 6:00
di Carlo Migliore
tempo di lettura
2 minuti, 5 secondi
 Per tutti

L'evoluzione del sistema di bassa pressione mediterranea con le annesse piogge e temporali sta determinando un fisiologico calo delle temperature sulle isole Maggiori e sulle zone peninsulari interessate dal maltempo. Si tratta però di una diminuzione relativa dovuta ai fenomeni più che all'arrivo di correnti fresche di stampo autunnale. Quelle per il momento si mantengono lontane dall'Italia tanto che nei prossimi due giorni dovremo ancora aspettarci valori estivi con caldo anomalo. Da Domenica le cose potrebbero cominciare a cambiare.

L'anticiclone sub tropicale posizionato sull'Europa centrale e meridionale nel weekend punterà verso le Isole Britanniche consentendo sul suo bordo orientale la discesa di masse d'aria piuttosto fredde per il periodo. Un repentino calo termico è atteso su tutto il nord Europa e per l'Inizio della prossima settimana anche sull'Europa centrale e forse sull'Italia. Se la previsione sarà confermata da Domenica le temperature cominceranno a calare a partire dal Nord.

Venerdì:  l'insistenza del vortice mediterraneo porterà ancora piogge e temporali sulle Isole con temperature non particolarmente elevate. Il maggiore soleggiato sul resto dell'Italia condurrà invece ad una giornata di stampo estivo con valori massimi anche superiori ai 30° al Nord e su buona parte del Centro soprattutto in Toscana. Attesi 32° a Firenze, 31° a Bologna, 30° a Bolzano, 29° a Milano, 28° a Torino. Dettagli grafici:

Sabato: Pressione in aumento sul Mediterraneo con il ritorno a condizioni soleggiate quasi ovunque. Un aumento termico è atteso in particolare sulle Isole Maggiori dove si toccheranno nuovamente valori estivi, specie in Sardegna. Sul resto della Penisola poche variazioni rispetto al Lunedì con temperature massime ancora prossime o superiori ai 30° su buona parte del Nord e del Centro. Attesi 31° a Firenze e Bologna, 29° a Milano, 28° a Torino, Ancona, Bari e Napoli. Dettagli Grafici.

Domenica: La massa d'aria più fredda comincia ad avvicinarsi alle regioni settentrionali portando annuvolamenti irregolari e un primo calo delle temperature. Situazione ancora stazionaria sul resto della Penisola con una giornata dal sapore estivo. Attesi ancora valori intorno ai 30° o leggemente inferiori su Toscana, lazio, Isole Maggiori e buona parte del Sud. Dettagli grafici:

Prossima settimana: Correnti fresche di matrice settentrionale scorrono lungo la Penisola determinando un ulteriore calo termico che raggiungerà anche le regioni centro meridionali, in particolare quelle dei versanti adriatici. La diminuzione potrebbe risultare consistente soprattutto nei valori minimi della notte (previsione da confermare)

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati