22 settembre 2018
ore 6:00
di Carlo Migliore
 Per tutti

Mentre il vortice di bassa pressione mediterraneo continua a portare maltempo sulle nostre Isole Maggiori, il resto della Penisola resta immerso in una matrice anticiclonica che rinnova condizioni pressoché estive sulla gran parte dei settori.  Ma grandi manovre sono in corso sul Nord Europa e sul breve periodo anche l'Italia ne sarà coinvolta a partire dal Nordest. Parliamo di un cambio di circolazione che metterà in campo, finalmente, correnti più fredde di matrice settentrionale. Ad oggi i modelli rincorrono ancora evoluzioni diverse ma in linea generale possiamo dire che una diminuzione delle temperature ci sarà e potrebbe essere anche drastica. Vediamo i dettagli per i giorni a venire.

Caldo anomalo - Temperature ancora sopra media la c'è un cambiamento in vista
Caldo anomalo - Temperature ancora sopra media la c'è un cambiamento in vista

Sabato: Le prime infiltrazioni di correnti fredde di matrice settentrionale cominciano a dilagare sull'Italia nord orientale dove è attesa qualche pioggia (qui la previsione) e un primo calo termico, anche consistente sulle zone alpine. I valori di temperatura scenderanno mediamente di 3-5°, localmente anche di più con massime che sulle pianure venete si abbasseranno fino a 23-25° mentre sul Friuli potremo avere valori non superiori ai 22-23. Succederà ancora poco sul resto della Penisola con massime elevate pressoché ovunque anche se in leggera locale diminuzione al Nord.  Attesi ancora 31° a Bologna, 30° a Firenze, 29° a Cagliari. Dettagli Grafici.

Temperature minime e massime previste nelle principali città Sabato
Temperature minime e massime previste nelle principali città Sabato

Domenica: La massa d'aria più fresca giunta Sabato dilaga ulteriormente verso ovest portando un leggero calo termico anche sul resto della Pianura padana con massime difficilmente superiori ai 25/26° un po' ovunque. Situazione ancora stazionaria sul resto della penisola con valori elevati, prossimi ai 30° su Toscana, Sardegna, Puglia, Calabria. Dettagli grafici:

Temperature minime e massime previste nelle principali città Domenica
Temperature minime e massime previste nelle principali città Domenica

Lunedì: Correnti fresche di matrice settentrionale cominciano ad entrare più franche sull'Italia coinvolgendo più direttamente le regioni adriatiche settentrionali e quelle meridionali, non tutte. Atteso su queste zone un primo calo termico seppur ancora non sensibile. Un rialzo termico invece interesserà parte della Pianura padana a causa dei venti di favonio in caduta dalle Alpi. Torino, Milano potrebbero tornare sui 28°. Ancora caldo poi in Sardegna e Puglia. Dettagli grafici

Temperature minime e massime previste nelle principali città Lunedì
Temperature minime e massime previste nelle principali città Lunedì

Giorni successivi: Se l'evoluzione verrà confermata dai nostri principali modelli di riferimento, c'è da attendersi un ulteriore rinforzo delle correnti settentrionali sull'Italia con temperature in netto calo. Le massime potrebbero finire sotto i 20° un po' ovunque, in particolare lungo le regioni orientali e al Sud. Ne riparleremo. Seguite sempre i nostri aggiornamenti.

Articoli correlati

Scarica la nostra app ufficiale!

Commenti