18 maggio 2019
ore 8:10
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 26 secondi
 Per tutti

NEVE SULLE ALPI NEL WEEKEND. Continua questa stagione anomala dai connotati spesso più invernali che primaverili. Dopo il lungo digiuno invernale infatti l'ennesimo episodio nevoso è alle porte, questa volta esclusivamente per l'arco alpino. Una perturbazione in arrivo dalla Francia sta provocando un peggioramento a partire dal Nordovest con le prime nevicate sulle Alpi occidentali dai 1800/2000m, in calo nella notte fino a 1600/1800m. Ma nel weekend i fenomeni si estenderanno verso est al resto del Settentrione ed interesseranno così tutto l'arco alpino. Le temperature si manterranno sufficientemente basse, in seguito alle recenti irruzioni fredde, da permettere ai fenomeni di assumere carattere nevoso in montagna, a quote che per la seconda metà di maggio risultano piuttosto basse.

METEO NEVE SABATO. I fenomeni si intensificheranno sulle Alpi occidentali e raggiungeranno contemporaneamente quelle orientali, con limite neve fino a 1500/1600m al mattino sui rilievi piemontesi e valdostani e fiocchi piuttosto fitti su Alpi Marittime e Cozie. Fenomeni più deboli sulle Alpi centrali ed orientali con limite neve sui 1800/2000m. In giornata fenomeni in moderata intensificazione anche sulle Alpi orientali, specie friulane, ma in attenuazione serale su quelle occidentali. Quota neve sui 1600/1800m ad ovest, fino a 1900/2000m ad est.

METEO NEVE DOMENICA. Sarà un'altra giornata instabile sull'arco alpino, ma con precipitazioni più discontinue rispetto al sabato, concentrate soprattutto fino al pomeriggio ed in particolare sulle zone lombardo-venete e friulane. Quota neve in leggero rialzo, sui 1700/2000m ad ovest, 1900/2200m ad est o localmente superiore.

Gli accumuli più importanti si avranno nella giornata di sabato, in concomitanza della fase con maggior continuità dei fenomeni, tanto che oltre i 2000m si potrà raggiungere uno strato di neve fresca di qualche decina di centimetri sulle Alpi piemontesi su località come Sestriere o sulle alte valli cuneesi, valori inferiori altrove, con le principali località delle Dolomiti, come Madonna di Campiglio, San Martino di Castrozza e Cortina d'Ampezzo, che non verranno imbiancate come negli episodi precedenti e potranno vedere giusto qualche fiocco.

Andamento termico previsto per i prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici


Precipitazioni previste per i prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici


Segui l'evoluzione in diretta attraverso la nostra sezione satelliti


Ecco il tempo in diretta visto dalle nostre webcam


Precipitazioni in corso. Per i dettagli entra nella nostra sezione radar


Segui il tempo in atto in Italia attraverso la nostra sezione webcam


Situazione inquinamento nei grandi centri urbani.Ecco i dettagli grafici


Venti previsti per i prossimi giorni.Ecco i dettagli grafici


Moto ondoso atteso intorno all'Italia. Entra qui per i dettagli grafici


Consulta il bollettino medico della salute: ecco la situazione


Entra nella nostra fotogallerye consulta le ultime immagini pervenuteci in redazione


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati