Redazione 3BMeteo
4 aprile 2021
ore 23:45
Redazione 3BMeteo
tempo di lettura
1 minuto, 31 secondi
 Per tutti
Temperature in decisa diminuzione nella prossima settimana
Temperature in decisa diminuzione nella prossima settimana

MARTEDÌ IRROMPE UN FRONTE ARTICO. La nuova settimana sarà fredda e instabile a causa di un'irruzione di aria artica che riporterà persino la neve fino a quote molto basse per il periodo. Dopo il breve assaggio di Pasqua, isoterme invernali in quota raggiungeranno dapprima le regioni settentrionali nella giornata di martedì (-4/-6°C a 850hPa sulle Alpi), poi anche il Centro-Sud, provocando un ulteriore brusco calo termico. Le temperature massime infatti scenderanno localmente anche più di dieci gradi rispetto ai valori recentemente raggiunti. Al Nordovest martedì non si andrà oltre i 15°C ma tra Emilia e Triveneto a metà giornata difficilmente si supereranno i 10/12°C, così come su gran parte delle Marche. Temperature diurne prossime ai 18/20°C sul resto del Centrosud ma ancora per poco. Mercoledì infatti il calo termico si farà sentire anche sulle regioni centro-meridionali, tanto che un po' su tutto il Paese le massime si aggireranno sui 12/15°C, ad eccezione della Sicilia che nel suo settore ionico riuscirà ancora a raggiungere agevolmente i 20°C.

GELATE TARDIVE. Farà freddo soprattutto sulle Alpi e lungo l'Appennino con il ritorno di estese gelate nottetempo e al primo mattino. Rischio per qualche brinata tardiva anche a fondovalle e fin sulle zone di pianura del Centronord tra mercoledì e giovedì, specie in aperta campagna. Attese temperature minime intorno a 0/-2°C giovedì a Verona e Firenze, anche leggermente inferiori a Rieti e Arezzo. Gelido sulle Alpi con punte di circa -15°C a 1500m.

RIALZO TERMICO nella seconda parte della settimana, grazie alla rimonta di un campo di alta pressione che dall'Europa sudoccidentale si estenderà verso il Mediterraneo centrale e l'Italia rispristinando anche tempo più stabile.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati